Abilitazione in Spagna docenti, ricorso contro la nota Miur 2971: chi e come
Abilitazione in Spagna docenti, ricorso contro la nota Miur 2971: chi e come

Molti docenti che hanno iniziato l’iter per ottenere l’abilitazione in Spagna, sono andati in tilt a causa della nota Miur 2971 del 17 marzo 2017. I limiti imposti dalla nota, di fatto escludono dal riconoscimento tutti coloro che non erano in possesso in quella data di tutta la documentazione occorrente. Il rischio è che il Miur non riconosca più il titolo. Per questo motivo ci si è attivati per presentare ricorso contro la nota e chiederne l’annullamento.

Nota Miur 2971 del 17 marzo 2017 su abilitazione in Spagna

La nota Miur 2971 dice: “A seguito della nota di chiarimenti n° 213, ricevuta dal Ministerio de Educación, Cultura y Deporte spagnolo il 16 marzo 2017, si informano gli utenti interessati al riconoscimento della professione docente in Italia e in possesso della relativa abilitazione in Spagna, che a partire dalla suddetta data verranno prese in considerazioni solo ed esclusivamente le istanze complete di un documento che attesti la partecipazione al concorso pubblico spagnolo (“sistema selectivo de acceso a la función pública) e il superamento di almeno una parte dello stesso. La nota del Ministero spagnolo di seguito allegata, infatti, precisa che per poter esercitare la professione docente nelle scuole pubbliche spagnole è necessario trovarsi in una delle seguenti tre condizioni:
1. Aver superato il concorso pubblico (“sistema selectivo de acceso a la función pública”) diventando docenti di ruolo a tempo indeterminato;
2. Aver partecipato al concorso pubblico (“sistema selectivo de acceso a la función pública”) senza superarlo nella sua totalità, diventando docenti supplenti a tempo determinato;
3. Essere iscritti nelle graduatorie straordinarie di professori selezionati dalle Comunidades Autónomas, diventando docenti supplenti a tempo determinato.
Chiunque non rientri nelle tre suddette categorie non può ancora esercitare la professione docente a tutti gli effetti nella scuola pubblica spagnola, come ben specificato nel nuovo modello di ACREDITACIÓN allegato alla presente, rilasciato dal Ministero spagnolo. Pertanto, come da Direttiva europea 2013-55-CE, l’interessato otterrà il corrispettivo riconoscimento della professione docente in Italia solo nel caso in cui certifichi di essere abilitato all’insegnamento nelle scuole pubbliche spagnole, rientrando nelle tre suddette categorie. ”

Ricorso abilitazione in Spagna di Azione Scuola

Con il ricorso proposto dai legali di Azione Scuola si chiederà l’annullamento della nota del MIUR n. 2971, al fine di prevedere l’applicazione della precedente disciplina per coloro che, alla data del 16 marzo, non hanno ancora ottenuto il riconoscimento della abilitazione conseguita in Spagna. Potranno partecipare al ricorso tutti coloro che entro tale data hanno conseguito (o hanno comunque iniziato l’iter) l’abilitazione in Spagna ma non hanno ancora ottenuto il riconoscimento del titolo abilitante da parte del MIUR. La scadenza per l’adesione è fissata al 28 aprile 2017. Per i dettagli potete visualizzare questo link.

Potrebbe interessarti:  Concorso straordinario primaria e infanzia: FAQ Miur aggiornate al 7/12