Scuola, precariato e diplomati magistrale ultime notizie: Pittoni 'Nessuno si è preso la responsabilità'
Scuola, precariato e diplomati magistrale ultime notizie: Pittoni 'Nessuno si è preso la responsabilità'

Le otto deleghe della Buona Scuola sono state approvate, come senz’altro saprete, dal Consiglio dei Ministri nel corso della giornata di ieri, venerdì 7 aprile. A questo proposito, il responsabile federale Istruzione della Lega Nord, Mario Pittoni, ha commentato duramente i testi dei decreti attuativi emanati dal Governo.

Ultime notizie scuola, sabato 8 aprile 2017: Mario Pittoni ‘Scuola stravolta senza aggiungere soldi’

‘Come stravolgere la scuola con una valanga di decreti legislativi, meccanismo che di fatto aggira il Parlamento, e “ad invarianza di bilancio”, cioè senza risorse aggiuntive. A uscire penalizzata è in particolare l’inclusione scolastica dei ragazzi con disabilità – ha sottolineato Pittoni – Si salva solo la “graduazione” della stabilizzazione dei docenti abilitati di seconda fascia nella fase transitoria, (suggerita da Mida e Adida), che arriva dopo mesi di “bombardamento” a tutti i livelli istituzionali con nostre mozioni che chiedevano più attenzione per il precariato storico. Ignorata la richiesta di un percorso abilitante per gli insegnanti di terza fascia con esperienza.’

Pittoni, Lega Nord: ‘Miliardi annunciati dal Partito Democratico per la scuola? Non pervenuti’

‘Nessun riscontro dei miliardi per la scuola periodicamente annunciati dal Pd. Cosa che non sorprende gli addetti ai lavori: il Def (Documento di economia e finanza del Governo) 2016 ha infatti confermato al 3,7% del Pil la spesa per l’istruzione del 2015. Nel 2010 era al 3,9% – ha concluso l’esponente della Lega Nord – mentre per il 2020 è previsto scenda addirittura al 3,5%…”.