Scuola, precariato e diplomati magistrale ultime notizie: Pittoni 'Nessuno si è preso la responsabilità'
Scuola, precariato e diplomati magistrale ultime notizie: Pittoni 'Nessuno si è preso la responsabilità'

Le otto deleghe della Buona Scuola sono state approvate, come senz’altro saprete, dal Consiglio dei Ministri nel corso della giornata di ieri, venerdì 7 aprile. A questo proposito, il responsabile federale Istruzione della Lega Nord, Mario Pittoni, ha commentato duramente i testi dei decreti attuativi emanati dal Governo.

Ultime notizie scuola, sabato 8 aprile 2017: Mario Pittoni ‘Scuola stravolta senza aggiungere soldi’

‘Come stravolgere la scuola con una valanga di decreti legislativi, meccanismo che di fatto aggira il Parlamento, e “ad invarianza di bilancio”, cioè senza risorse aggiuntive. A uscire penalizzata è in particolare l’inclusione scolastica dei ragazzi con disabilità – ha sottolineato Pittoni – Si salva solo la “graduazione” della stabilizzazione dei docenti abilitati di seconda fascia nella fase transitoria, (suggerita da Mida e Adida), che arriva dopo mesi di “bombardamento” a tutti i livelli istituzionali con nostre mozioni che chiedevano più attenzione per il precariato storico. Ignorata la richiesta di un percorso abilitante per gli insegnanti di terza fascia con esperienza.’

Potrebbe interessarti:  Scuola, dopo la Legge Fornero altro 'smantellamento': stavolta tocca alla Buona Scuola di Renzi

Pittoni, Lega Nord: ‘Miliardi annunciati dal Partito Democratico per la scuola? Non pervenuti’

‘Nessun riscontro dei miliardi per la scuola periodicamente annunciati dal Pd. Cosa che non sorprende gli addetti ai lavori: il Def (Documento di economia e finanza del Governo) 2016 ha infatti confermato al 3,7% del Pil la spesa per l’istruzione del 2015. Nel 2010 era al 3,9% – ha concluso l’esponente della Lega Nord – mentre per il 2020 è previsto scenda addirittura al 3,5%…”.