Lo stipendio degli abilitati nel transitorio

I docenti abilitati che affronteranno la fase transitoria per l’immissione in ruolo chiedono di poter sciogliere alcuni dubbi riguardanti l’anno di prova e lo stipendio che verrà pagato durante il suo svolgimento. Nelle more del testo del decreto, che troverete in allegato più sotto, si legge che verrà commisurato genericamente alla contrattazione nazionale. Qualcuno ha capito che questo stipendio durante il tirocinio ammonta a € 400,00. Sempre legato all’anno di prova c’è poi un dubbio riguardante il suo superamento o meno. Sul primo punto possiamo già rassicurare tutti i docenti abilitati che non è vero che gli emolumenti saranno di così modesta entità. Sull’altro rimane da chiarire ancora con quale modalità effettivamente si ripeterà l’anno a cosiddetto “valore concorsuale”.

LO STIPENDIO PER GLI ABILITATI

Lo stipendio che il docente abilitato percepirà durante l’anno di prova, come descritto all’art.8 CAPO III della bozza di decreto, sarà lo stesso di quello che viene erogato normalmente per le supplenze. Nel testo leggiamo infatti che “il terzo anno del contratto FIT (quello al quale accede direttamente l’abilitato che supera la prova orale) prevede le medesime condizioni normative ed economiche del contratto di supplenza annuale”. Con questa precisazione ci auguriamo di aver contribuito ad eliminare ogni malinteso su questa problematica.

NON SUPERAMENTO DEL FIT

Altro motivo di preoccupazione per i docenti della II fascia delle graduatorie di istituto è quello relativo al non superamento dell’anno di prova a cosiddetto “valore concorsuale”. Al comma 4 dell’art.14 del decreto viene scritto che chi non supera il percorso FIT non potrà accedere al ruolo. Gli abilitati, in questa ipotesi, potranno essere riammessi alla parte residua del percorso di Formazione esclusivamente previo superamento di un nuovo concorso. Letta così, vorrebbe dire non poter ripetere l’anno di prova e conseguentemente si avrebbe l’ eliminazione dalla graduatoria di merito regionale. Per ambire al ruolo si dovrebbe partecipare successivamente con il concorso ordinario previsto con gli scritti e gli orali, esattamente come quello del 2016.
Scarica di seguito la bozza del testo di decreto.

Scuola-il-decreto-su-formazione-e-reclutamento-dei-docenti

Potrebbe interessarti:  Comitato Ricorrenti concorso DS 2011: ora basta, il governo mantenga gli impegni presi