Ultime notizie scuola, lunedì 10 aprile 2017: Valeria Fedeli 'Sfruttamento sull'alternanza scuola-lavoro? Si segnali immediatamente al preside'

La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli è tornata nuovamente sull’argomento alternanza scuola-lavoro in occasione del proprio intervento all’università Statale di Milano a cui hanno partecipato fra gli altri il rettore Gianluca Vago, l’assessore regionale all’Istruzione Valentina Aprea e il vicesindaco Anna Scavuzzo.

Una parte degli studenti presenti all’incontro, insieme a presidi e docenti, non ha gradito le dichiarazioni della ministra: ‘Alternanza in Statale: la punta dorata di un iceberg di sfruttamento’ è il testo di uno dei volantini e degli striscioni che alcuni studenti del collettivo universitario Cut hanno messo in mostra all’università, proprio davanti all’aula magna dove Valeria Fedeli ha preso la parola.

Ultime notizie scuola, lunedì 10 aprile 2017: Valeria Fedeli ‘Sfruttamento sull’alternanza scuola-lavoro? Si segnali immediatamente al preside’

‘Non è sfruttamento – ha replicato a questo proposito il numero uno del Miur – ma un’innovazione didattica che avvicina saperi tradizionali a ulteriori conoscenze. Dove ci sono episodi che possono anche succedere – ha ammesso la stessa ministra – ho già detto che l’importante è segnalarlo al preside che non deve ammettere lo sfruttamento. L’alternanza scuola lavoro è una qualità innovativa della didattica e non deve essere utilizzata per far fare a studentesse e studenti lavori che devono essere fatti dai dipendenti. Se ci sono episodi, me li segnalino subito perché interverremo immediatamente.’

Valeria Fedeli: ‘Sito specifico sull’alternanza scuola lavoro’

A questo proposito, Valeria Fedeli ha annunciato che l’intenzione del Miur è quella di istituire un ‘sito specifico sull’alternanza scuola lavoro perché non è pensabile che informazioni sull’utilizzo sbagliato dell’alternanza scuola lavoro le troviamo sui giornali e non le abbiamo avute dall’interno del percorso formativo’.
Potrebbe interessarti:  Maturità 2019: seconda prova scritta Liceo Musicale