Progetto scuola infanzia

Giunge dalla capitale la notizia di un nuovo progetto dedicato alla scuola dell’infanzia. A promuoverlo è l’Asilo Wonderland con la creazione di un laboratorio di educazione ambientale finalizzato ad accrescere la sensibilità di piccoli e genitori. Si tratta di un progetto che mira ad offrire ai bambini l’opportunità di conoscere la natura e accrescere la loro sensibilità sui temi ambientali. I protagonisti del Laboratorio di educazione ambientale sono i piccoli della sezione primavera e dell’infanzia dell’Asilo Wonderland di Roma. Si tratta di un’attività molto formativa per i bambini: puntare sulle tematiche ambientali per aiutare i piccoli (ma anche i loro genitori) a diventare cittadini responsabili e consapevoli.

APPROCCIO CON LA NATURA

Durante le lezioni, sotto la sapiente guida del maestro Luigi, dottore in scienze ambientali, i bambini imparano a comportarsi responsabilmente nei confronti della natura, del territorio e dell’acqua. L’approccio scelto è quello dello “scopro-conosco-imparo” e i temi ambientali vengono trattati utilizzando favole, giochi ed esperimenti che coinvolgono i bambini e li avvicinano in maniera semplice e divertente allo studio dell’ambiente e della natura.

AGRICOLTORI IN ERBA

Nei giorni scorsi i bambini si sono trasformati in piccoli agricoltori dando vita al “fantaorto”: nel giardino dell’Asilo Wonderland di via Prenestina gli alunni hanno potuto piantare semi di fiori, basilico, fagiolini, zucchine e carote inventando un nome per ogni pianta. L’orto “metropolitano” rimarrà patrimonio della scuola e sarà curato durante l’anno da insegnanti e bambini che potranno così assistere e sperimentare in prima persona il miracolo della natura che trasforma i semini in ortaggi e verdura da mangiare. “Riteniamo – fanno sapere dalla Scuola dell’Infanzia – che questo tipo di attività sia fondamentale per la crescita dei bambini. Puntare sulle tematiche ambientali, sulla cura del territorio e della natura, sull’attenzione all’inquinamento li aiuterà a diventare cittadini responsabili e consapevoli del mondo che li circonda”.

Potrebbe interessarti:  Scuola, ministro Bussetti, altro annuncio: 'Nasce la Superiore Meridionale di Napoli'