Scuola, Albinia: previste significative varianti al progetto
Scuola, Albinia: previste significative varianti al progetto

Potrebbe esserci una gara entro la fine del 2017, riguardo alla ricostruzione della scuola di Albinia (Grosseto). Qualche giorno fa, il primo cittadino Andrea Casamenti e la giunta da questi guidata, hanno approvato l’atto di indirizzo per una variante, circa la realizzazione del nuovo istituto scolastico. Ricordiamo che la frazione del comune di Orbetello è sprovvista di una scuola elementare da quasi cinque anni oramai. Nel 2012, infatti, la struttura venne invasa dalle acque e dai detriti del fiume Albegna. Da allora, i bambini delle elementari sono stati accolti all’interno di un istituto commerciale. Tuttavia, nonostante gli anni trascorsi, la situazione è rimasta invariata.

Scuola di Albinia: il punto della situazione

Il progetto di ricostruzione della scuola elementare ad Albinia, è stato affidato ad uno studio di progettazione della città di Firenze, ed ha ricevuto l’approvazione di Monica Paffeti, ex sindaca di Orbetello. Tale progetto non ha, tuttavia, convinto l’amministrazione attuale e sono state quindi richieste alcune variazioni, di seguito accolte dallo studio fiorentino. Il costo del nuovo edificio si aggira intorno ai quattro milioni di euro; metà della somma sarà finanziata dalla Regione Toscana, per le opere di ricostruzione del dopo alluvione. Una questione degna di nota è stata sollevata sul progetto “palestra”, progettata in un primo momento, come uno spazio di 300 metri quadrati. Ma secondo il parere della giunta Casamenti, simili dimensioni non avrebbero potuto rispondere rispondere alle opportune esigenze della comunità di Albinia.

Palestra nella scuola: il parere della giunta

La giunta lagunare si è espressa in tal modo: “Non è possibile pensare ad un nuovo istituto scolastico che costa quattro milioni, nella cui palestra non si possano svolgere delle competizioni. La palestra che sarà costruita sarà grande il doppio (600 metri quadrati), per rispondere a tutte le esigenze delle associazioni sportive di Albinia e non solo” (Fonte: Il Tirreno). L’intenzione della giunta è quella di costruire anche delle gradinate. Tra i progetti iniziali c’era anche il progetto di alcuni parcheggi sotterranei, di cui la realizzazione è stata ora scartata.