Pensioni, Noipa e previdenza complementare: chi, quando e dove
Pensioni, Noipa e previdenza complementare: chi, quando e dove

Le pensioni in Italia spesso sono troppo basse, motivo per cui è stata introdotta la previdenza complementare: gli utenti NoiPA possono accedervi direttamente dal portale. Il modello previdenziale attuale si poggia su due “pilastri”:

  • la Previdenza obbligatoria finalizzata al garantire la “pensione base”
  • la Previdenza complementare, finalizzata ad assicurare una pensione aggiuntiva, tramite adesione volontaria da parte del lavoratore al Fondo pensione istituito dal comparto di appartenenza, mediante il versamento al Fondo di contributi a carico del lavoratore e del datore di lavoro.

Il lavoratore potrà così percepire una pensione di importo simile allo stipendio attuale, grazie ad un accantonamento di una quota dei propri guadagni realizzati durante la vita lavorativa.

Noipa e previdenza complementare: pensioni più alte

Accedendo dall’area Self Service Noipa, è possibile visualizzare le info in merito alla Previdenza complementare e aderire ad un Fondo di previdenza complementare che affianca il regime di previdenza obbligatorio. Può essere gestito tutto via web, senza la necessità di recarsi presso gli uffici responsabili del trattamento economico. Quali Fondi esistono?

  • Fondo Scuola Espero, destinato al personale della scuola
  • Fondo Sirio, destinato al personale del Comparto Ministeri, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, degli Enti pubblici non Economici, dell’ENAC, del CNEL e delle Agenzie fiscali dell’Università, della ricerca e della sperimentazione e del CONI
  • Fondo Perseo, destinato al personale degli enti locali e Sanità

Una volta inviata la richiesta, tutte le procedure vengono avviate in automatico da NoiPA. Maggiori informazioni sono disponibili all’interno dell’area riservata e nella sezione dedicata ai video, all’interno dell’home page dell’area pubblica. Noi abbiamo caricate queste per voi:

Potrebbe interessarti anche: