Tfa sostegno

Si va definendo la lista delle università che hanno già pubblicato i bandi per l’ammissione al Tfa Sostegno 3° ciclo. All’appello mancano solamente ancora pochi atenei. Sono attesi a breve i bandi per l’Università di Palermo, ultimo capoluogo della Sicilia in cui si terranno i corsi. Di prossima uscita sono quelli per il Lazio, Marche, Valle D’Aosta e Veneto. Il consiglio è quello di monitorare i siti rispettivi per verificare la pubblicazione. Per visualizzare le università che hanno già provveduto a pubblicare sui rispettivi siti i bandi di ammissione suggeriamo la lettura di questo articolo: Tfa sostegno: tutto bandi (di seguito la tabella riassuntiva dell’offerta formativa).

Suggerimenti pratici

Come è noto, nelle Marche, in Sicilia e in Sardegna si svolgeranno le prove orali del concorso docenti per la scuola dell’infanzia e della scuola primaria. Per i candidati di queste regioni è possibile ottenere un rinvio, presentando istanza alle Commissioni, al fine di rivedere il calendario delle prove. In questo modo si potrà spuntare maggior tempo per prepararsi. A proposito di preparazione ai test è possibile consultare un nostro precedente articolo al riguardo. Prepararsi al TFA sostegno 2017 in vista dei test di ammissione del 25 e 26 maggio 2017.

Quali testi utilizzare

Esistono diversi testi per prepararsi ai test di accesso pubblicati dalle varie case editrici. Monitorando le discussioni presenti nei forum dedicati all’argomento, su tutti emerge quello edito dalla Maggioli. Si tratta di un manuale teorico molto vicino e coerente con le richieste esplicitate dal bando. Come è noto occorrerà di dimostrare il possesso di competenze psico-pedagogiche trasversali oltre ad una buona conoscenza generale della normativa. Interessante la parte rivolta all’argomento dell’integrazione alla scuola dell’inclusione (DSA, BES etc….). Per chi lo desiderasse, grazie al contributo di Edises, ci si potrà esercitare sul test disponibile qui. Non resta che augurare a tutti i candidati il nostro più sentito “in bocca al lupo!” 😉
Altri articoli sul Tfa sostegno