Scuola, bonus valutazione docenti: il quesito rivolto a 'Italia Oggi'
La legge 107 ha istituito il bonus per i docenti ‘meritevoli’ e, come abbiamo visto lo scorso anno, non sono mancati episodi particolarmente discussi in relazione ai criteri e alle metodologie adottate da alcuni istituti. A questo proposito, il quotidiano economico ‘Italia Oggi’ (numero di martedì 25 aprile) ha risposto ad un quesito posto da un lettore in merito ad una decisione presa dal comitato di valutazione di una scuola secondaria. Ecco il testo della lettera inviata al quotidiano.

Scuola, bonus valutazione docenti: il quesito rivolto a ‘Italia Oggi’

‘Nell’ambito dei criteri per la valorizzazione del merito dei docenti, il comitato di valutazione della scuola (secondaria di secondo grado) ha deliberato un questionario da somministrare a genitori e studenti in cui indicare, scrivendone nome e cognome, al massimo tre docenti del consiglio di classe a loro giudizio meritevoli, selezionando una sintetica motivazione fra quelle riportate. Non è prevista alcuna richiesta di consenso ai docenti dell’Istituto. Vi chiedo: la procedura seguita, è conforme alla legge sulla privacy? Quale dovrebbe essere la procedura corretta da seguire?’

E’ illegittimo il giudizio di genitori e studenti riguardante l’assegnazione del premio ai docenti ‘meritevoli’

L’esperto di ‘Italia Oggi’, Carlo Forte, ha sottolineato come ‘la legge 107 abbia disposto che il dirigente scolastico, nell’individuare i docenti a cui assegnare il compenso accessorio posto dal legislatore nella disponibilità del dirigente medesimo (cosiddetto bonus), debba attenersi ai criteri fissati dal comitato di valutazione. La legge non prevede la possibilità di coinvolgere soggetti terzi nella valutazione. Pertanto, la procedura in esame è da ritenersi illegittima. La procedura corretta si esaurisce nell’acquisizione dei criteri e nella individuazione dei destinatari sulla base della valutazione di conformità operata dal dirigente scolastico in riferimento ai singoli docenti.’
Potrebbe interessarti:  Calendario scuola, Bussetti sulle ore di insegnamento: ecco cosa dicono gli ultimi dati