Sul sito del Miur è stata pubblicata la versione elettronica del famoso Portfolio dei Dirigenti Scolastici.
Sul sito del Miur è stata pubblicata la versione elettronica del famoso Portfolio dei Dirigenti Scolastici.

Adesso tocca alla valutazione dei DS. Finalmente, dopo svariati mesi di indiscrezioni, da oggi è disponibile sul sito istituzionale del Ministero della Pubblica Istruzione il famoso Portfolio dei Dirigenti Scolastici.

Il Portfolio dei Dirigenti Scolastici: di che si tratta?

All’interno del Portfolio in versione telematica sono contenute molte informazioni: il curriculum del DS, il bilancio delle loro competenze, gli obiettivi e alle azioni professionali di ciascun capo d’Istituto. Questo contenitore informativo consentirà un’analisi approfondita dei loro compiti e delle loro competenze; questo strumento consentirà, inoltre, di determinare con accuratezza i punti di debolezza circa gli obiettivi necessari al loro miglioramento. Esso rappresenterà per molti Dirigenti Scolastici un vero e proprio mezzo di supporto per la loro crescita professionale. Non solo, esso svolgerà la funzione di strumento indispensabile per mettere in atto un lungo e adeguato processo di autovalutazione.

Le parti di cui è composto il Portfolio dei DS

Il portfolio dei Dirigenti scolastici si compone di quattro parti, in particolare:

  • Anagrafe professionale – In questa prima parte saranno raccolte tutte le possibili informazioni professionali del Dirigente (titolo di studio, incarichi ricoperti e così via); la compilazione sarà a cura dello stesso capo d’Istituto e successivamente sarà resa di pubblico dominio;
  • Autovalutazione e il bilancio delle competenze – Questa seconda parte dovrà essere compilata dal dirigente (anche se non è obbligatorio), cercando di analizzare nello specifico la personale predisposizione in fatto di gestione e valorizzazione del personale, di promozione della partecipazione, di monitoraggio e, infine, di rendicontazione.
  • Obiettivi e azioni professionali – Questa terza parte invece, rispetto alla precedente, avrà carattere di obbligatorietà; compilata direttamente dal Dirigente Scolastico, essa sarà pubblicata per essere resa pubblica. I presidi, in particolare, dovranno descrivere le azioni poste in essere al fine di raggiungere tutti quegli obiettivi previsti nel Piano di miglioramento stilato della scuola.
  • Valutazione ed eventuali consigli di miglioramento – Tale parte dovrà essere compilata dal Nucleo di Valutazione, dal Direttore dell’Usr e dallo stesso Dirigente scolastico.

La tempistica e le modalità di presentazione del Portfolio DS

Da quanto riportato sul sito del Miur, la scadenza per compilare il portfolio è fissata al 30 giugno 2017. Da ricordare inoltre che lo scorso 8 febbraio i Dirigenti Scolastici hanno ricevuto una versione cartacea del famoso portfolio, questo per poter familiarizzare con tale strumento. Infine, si sottolinea come sul sito del Miur è presente la versione on line di cui al presente articolo che risulta, tra l’altro, intuitiva e di facile utilizzo, facilita la comprensione per ciò che attiene alla sua facile compilazione e che non richiede un eccessivo dispendio di tempo.
In buona sostanza, i Dirigenti Scolastici non dovranno fare altro che raccogliere e sintetizzare alcuni dati già in loro possesso, avendo cura (nel loro precipuo interesse) di rendere evidente il proprio bagaglio professionale acquisito nel tempo, finalizzato esclusivamente al perseguimento degli obiettivi di miglioramento della scuola che presiedono.

Potrebbe interessarti:  I ricorrenti dirigenti scolastici 2011 aspettano una soluzione politica

Ma vediamo nel dettaglio la scansione temporale riguardante la presentazione del Portfolio DS

Fino a questo momento – Di fatto sono già stati adottati e pubblicati i Piani regionali di valutazione da parte degli Uffici scolastici.
Febbraio/Marzo – Tra febbraio e marzo i Dirigenti Scolastici sono stati abbinati ai nuclei di valutazione, nei cui confronti sono state svolte attività di informazione e formazione, che continueranno anche nei prossimi mesi.
Giugno – Fino a giugno si procederà con la compilazione del portfolio.
Da Luglio ad Agosto – Fra l’estate e l’autunno ci sarà da parte dei nuclei la vera e propria fase di valutazione a partire dalla documentazione interna al portfolio.
Dal 1° Settembre – Dall’anno scolastico 2017/2018 la retribuzione di risultato delle e dei dirigenti sarà legata al processo di valutazione.

Una Video guida accompagna il Portfolio DS

Si precisa, in ultima analisi, che insieme al Portfolio del DS in formato telematico è presente anche una breve video guida, la quale illustra con estrema chiarezza l’utilizzo di questo strumento informativo dedicato all’importante figura professionale del Dirigente Scolastico.
Per maggiori approfondimenti:
La nota mandata alle scuole:
http://www.istruzione.it/allegati/2017/Prot.4555_Portfolio.pdf
La pagina dedicata al portfolio:
http://ext.pubblica.istruzione.it/portfoliods/login
Vai al video:
http://www.istruzione.it/snv/video/SNV-Portfolio%20DS_Video.mp4