Lezioni di religione musulmana alle scuole medie spagnole
Lezioni di religione musulmana alle scuole medie spagnole

Insegnare la religione dell’Islam a scuola – Una proposta, quella lanciata dalla Commissione islamica della penisola iberica, che sta suscitando le polemiche più forti tra gli intellettuali, le famiglie e tutto il popolo iberico. Si tratterebbe, infatti, di istituzionalizzare all’interno del curricolo scolastico delle scuole medie l’insegnamento della religione musulmana.
Lo scopo dell’iniziativa sarebbe quello di sensibilizzare le nuove generazioni ad evitare di ricevere informazioni distorte sull’Islam radicale, evitando per questo che gli stessi adolescenti siano distratti da informazioni errate provenienti direttamente dal web.

Lezioni di religione musulmana alle scuole medie spagnole: certo, è solo una proposta ma potrebbe divenire presto realtà

Lo stesso Presidente della Commissione Islamica Spagnola, Riay Tatary, spiega: «Credo che i ragazzi tra i 12 e i 16 anni debbano avere una formazione religiosa adeguata, questa può essere l’occasione per prevenire l’Islam radicale che non c’entra nulla con l’autentica religione musulmana. E prevenire è meglio che curare».
Continua lo stesso Tatary, indicando anche la metodologia didattica da seguire: «Chiediamo allo Stato spagnolo di fare subito qualcosa affinché i giovani ricevano un’educazione religiosa corretta, ma spetta a noi musulmani decidere una didattica e una formazione che allontani i nostri ragazzi dalle radicalizzazioni che contaminano e rovinano la nostra fede».
Nonostante la proposta della Comunità islamica spagnola sia stata ufficialmente presentata (già alla fine di marzo c.a.) al Ministero dell’Istruzione spagnolo e ad alcune comunità ‘autonome’ della penisola iberica , il prossimo anno – secondo fonti certe del medesimo Ministero – non ci saranno variazioni sostanziali ai programmi scolastici, relativamente all’insegnamento della religione.
A tal proposito Tatary, un po’ irritato, conclude: «Qualcuno si è mostrato interessato alla mia proposta, ma in certe comunità autonome non hanno neanche voluto ascoltarci. Dobbiamo metterci una mano sulla coscienza, devono essere i genitori a mobilitarsi con una petizione, altrimenti non potremo mai realizzare niente di tutto questo».

Religione musulmana nelle scuole italiane? Troppi retaggi, la ‘Storia delle religioni” al posto dell’insegnamento della religione cattolica

In definitiva, una vera e propria presa di posizione di una comunità, come quella islamica, che è oramai da secoli radicata nella penisola iberica. Non sappiamo se la stessa iniziativa potrà mai avere seguito in Italia, troppo legata al retaggio del passato, allo Stato Pontificio e al ‘Cattolicesimo’ ultra millenario (per giungere ai famosi Patti Lateranensi).
Una cosa è certa, l’insegnamento della religione cattolica in Italia, dovrebbe trasformarsi (secondo l’opinione di alcuni addetti ai lavori) e occuparsi di fornire nozioni sulla ‘Storia delle Religioni’, al fine di fornire alle nuove generazioni una serie di conoscenze e informazioni utili per comprendere le radici teologiche delle diverse religioni presenti in Italia e nel mondo, con particolare riferimento alla religione musulmana.
Fonte: Leggo.it (http://www.leggo.it/news/esteri/scuola_insegnare_islam-2413927.html)