Ultime notizie scuola, mercoledì 3 maggio 2017: al via oggi i Test Invalsi tra scioperi e polemiche

Scattano oggi, mercoledì 3 maggio 2017, i contestatissimi Test Invalsi che interesseranno stamane gli alunni della seconda e quinta primaria, chiamati a sostenere la prova di italiano: saranno poco più di un milione gli studenti impegnati oggi, mentre il giorno 5 sarà la volta della prova di matematica, proseguendo poi il giorno 9 con i ragazzi della seconda superiore (circa 543mila). Il 15 giugno, invece, i Test Invalsi riguarderanno i circa 571mila studenti della terza media. L’Invalsi invierà osservatori esterni in circa 750 scuole primarie e 1.200 superiori, non solamente per monitorare il regolare svolgimento delle operazioni, ma anche, specialmente per quanto riguarda la scuola secondaria, ‘per poter stimare le differenze tra macro-indirizzi’, ha spiegato il responsabile prove Invalsi, Roberto Ricci al quotidiano ‘Il Sole 24 Ore’.

Ultime notizie scuola, mercoledì 3 maggio 2017: al via oggi i Test Invalsi tra scioperi e polemiche

Test Invalsi che, anche quest’anno, saranno accompagnati da uno sciopero, quello proclamato dai sindacati di base (Usb, Cobas e Unicobas): tra l’altro, occorre segnalare che mentre lo sciopero di oggi è stato confermato, la commissione di Garanzia Sciopero ha bloccato la seconda protesta contro i quiz Invalsi organizzata dai sindacati di base per martedì 9 maggio nelle scuole superiori. La commissione ha bloccato lo sciopero, come riporta ‘Il Manifesto’, in quanto ritenuto troppo ravvicinato ad un’altra astensione dal lavoro organizzata da sindacato Fsi-Usae nel pubblico impiego il prossimo 12 maggio.
Piero Bernocchi (Cobas) e Stefano D’Errico (Unicobas) hanno commentato duramente la decisione della Commissione Garanzia Sciopero che ‘ha agito in modo ingiusto, discriminatorio ed infondato e anche in modo proditoriamente tardivo. I sindacalisti sostengono di essere stati costretti a proclamare lo sciopero del 9 maggio solo dopo il 6 aprile a causa di un ritardo della risposta della Commissione. In una lettera hanno elencato una serie di casi simili in cui si sono sovrapposte le proteste organizzate da diversi sindacati e gli scioperi si sono tenuti regolarmente.

Sciopero Test Invalsi, 3 maggio: quello del 9 è a rischio

Bernocchi e D’Errico si augurano che la Commissione ‘ripari l’ingiusta richiesta di revoca e consenta ai lavoratori delle Superiori di scioperare. Non vogliamo esporre i docenti e il personale Ata a possibili, per quanto sommamente ingiuste, sanzioni pecuniarie’. La risposta è attesa per oggi.
Tra l’altro, lo sciopero odierno rappresenterà anche una protesta contro gli otto decreti attuativi della ‘Buona Scuola’ di Renzi che ‘hanno aggravato ulteriormente la centralità già attribuita ai quiz Invalsi nella valutazione delle scuole, degli studenti e dei docenti’. I sindacati, come scrive ‘Il Manifesto’, temono la nascita di un nuovo modello di docenti che ‘per adeguarsi ai quiz, dovranno conformare la propria didattica agli indovinelli’.