Successo degli studenti al Teatro Concordi: la scuola alternativa
Successo degli studenti al Teatro Concordi: la scuola alternativa

Gli studenti della città di Piombino hanno trovato, probabilmente, un modo di fare lezione in maniera alternativa. Una scuola diversa dal solito, più divertente ed allo stesso tempo esemplare. Un progetto che faccia sì che i ragazzi possano stare insieme, confrontarsi ed allo stesso tempo mettersi alla prova. Quale modo migliore per stimolare la vena creativa dei giovanissimi, se non l’attività teatrale? Gli studenti della scuola “Carducci-Volta-Pacinotti” hanno messo in scena, al Teatro Concordia, due rappresentazioni di grande successo: “Shake. La Tempesta e gli altri eroi” e “HP&co.”. Il progetto nasce dall’attività di laboratorio coordinato dal professor Lorenzo Favilli.

Il lavoro degli studenti al Teatro Concordi

La rappresentazione “HP&co. Tra draghi e merletti“, di genere fantasy, ha visto i ragazzi dell’istituto “Carducci-Volta-Pacinotti” recitare in lingua inglese. Per quanto riguarda “Shake. La tempesta perfetta“, qui gli studenti hanno avuto modo di approcciarsi (in maniera giocosa e scanzonata) alle opere del Grande Bardo William Shakespeare. I due spettacoli sono andati in scena presso il Teatro Concordi a Campiglia Marittima, ottenendo ottimi successi da parte del pubblico. La scuola in questione ha creato la Compagnia Fedro, proprio per avvicinare i ragazzi al mondo del palcoscenico, in modo che possano carpire i meccanismi, le complessità e le varie regole di questa stupenda realtà. Un progetto bellissimo, che permette l’interazione tra scuola e comunità e momenti di cooperazione tra gli studenti.

Un progetto di alternanza scuola-lavoro

Il laboratorio coordinato dal professor Favilli è un progetto derivante dal contesto di alternanza scuola-lavoro. Gli studenti dell’istituto “Carducci-Volta-Pacinotti” hanno dimostrato essere capaci non solo nell’arte della recitazione, ma anche di saper allestire la scenografia, danzare, cantare ed organizzare la logistica. Insomma, tutti elementi fondamentali, per poter organizzare uno spettacolo in maniera ottimale. I due spettacoli hanno ricevuto numerosi applausi da parte del folto pubblico recatosi al Teatro Concordia, per assistere a tali performances. Un plauso anche a Lorenzo Favilli e Manola Scali, che hanno coordinato brillantemente il lavoro dei ragazzi.