Mobilità ATA 2017/18: modificato modello di domanda Miur, a cosa stare attenti
Mobilità ATA 2017/18: modificato modello di domanda Miur, a cosa stare attenti

Nelle domande di mobilità ATA 2017/18, fa notare la FLC CGIL, sono state introdotte delle modifiche dal contratto sulla valutazione del pre-ruolo e simili, ma il MIUR non ha previsto caselle aggiuntive per distinguere le varie casistiche. Di conseguenza, molti hanno avuto difficoltà nella presentazione della domanda, in particolare per l’allegato D. Il sindacato, dopo aver contattato i responsabili del sistema informatico, fa sapere alcuni dettagli importanti.

Modifiche alla domanda mobilità ATA 2017/18

In merito alle modifiche alla domanda di mobilità del personale ATA 2017/18, la FLC CGIL fa sapere che al punto 3) del modello di domanda:

  • tutti servizi che vanno valutati per intero (2 punti mese) devono essere sommati e inseriti nella casella 1) del modulo domanda.

  • tutti i servizi che vanno valutati a metà (1 punto mese) devono essere riportati nella casella 3) del modulo domanda.

Di seguito potete scaricare l’allegato D (dichiarazione dei servizi personale ATA) corretto rispetto alla versione precedente. Anche sul sito Miur dovrebbe essere sostituito.

Argomenti correlati: