Verona, rissa dinanzi alla scuola: studente ferito alla mano
Verona, rissa dinanzi alla scuola: studente ferito alla mano

Uno studente di Verona è stato ferito alla mano, dinanzi alla scuola da lui frequentata. L’aggressione si è generata a causa di futili motivi. Protagonisti, due ragazzini di 15 anni: uno dei due ha ferito l’altro con una coltellata. Il fattaccio è accaduto a Porta Nuova, nei pressi dell’istituto per geometri ‘Cangrande della Scala’. I due giovanissimi sono entrambi di nazionalità straniera.

Litigio dinanzi alla scuola: 15enne ferito da un suo coetaneo

Il litigio tra i due 15enni sarebbe iniziato già in classe, per poi degenerare una volta terminate le lezioni, al di fuori della scuola. Uno dei due ragazzi è di origine marocchina; quest’ultimo ha forato la mano del suo “avversario” con un coltello. Fortunatamente, il ragazzo non  grave; subito dopo il ferimento, è stato portato all’ospedale, dove ha ricevuto le cure opportune. Al momento, proseguono le indagini da parte dei Carabinieri per fare chiarezza sul caso.

Il giovane non è in pericolo di vita

Fortunatamente, il giovane studente ferito non si trova in pericolo di vita. Il ragazzino è stato portato all’ospedale per essere curato; i militari della Compagnia di Verona stanno attendendo il referto da parte dei medici, un elemento prezioso al fine delle indagini. La violenza da parte dei giovanissimi, sta divenendo un fenomeno sempre più preoccupante;un “cancro”, questo che si sta protraendo in tutta Italia. Colpa delle famiglie o delle istituzioni che non riescono a fare il loro lavoro a dovere? Difficile dare una sentenza al riguardo. Fortunatamente, questa storia ha avuto, tutto sommato, un lieto fine e il ragazzino ferito (si presume) potrà tornare a casa in tempi non molto lunghi.

L’anno scorso è accaduto a Napoli

telegram-scuolainforma-336x280

Un episodio simile a quello di Verona, è accaduto lo scorso Ottobre a Napoli. Anche quella volta, due studenti 14enni si erano inizialmente aggrediti verbalmente. Il motivo era stato qualche complimento di troppo nei confronti di una ragazzina. Fuori dalla scuola, uno dei due aveva in seguito aggredito il rivale in amore al petto, con ben tre fendenti. Anche in tal caso, fortunatamente, la tragedia è stata “solamente” sfiorata.
Fonti:
Ansa
Corriere della sera
Veronasera