Graduatorie
Graduatorie
Al via il rinnovo delle graduatorie di istituto per il reclutamento dei docenti a tempo determinato. Come riportato dal numero odierno di ‘Italia Oggi’, le tabelle di valutazione dei titoli sono state trasmesse al Cspi (Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione) lo scorso 14 aprile e saranno allegate al decreto che disporrà la riapertura delle graduatorie: ormai si attende solamente il parere dell’organo consultivo per dare l’avvio alla procedura.

Scuola, al via la riapertura delle graduatorie d’istituto di II e III fascia

Il rinnovo riguarderà il triennio 2017/2020 solo per le graduatorie di seconda e terza fascia visto che l’aggiornamento della prima fascia segue l’aggiornamento delle GaE che, secondo la legge, è sospeso per 2 anni.
Quando sarà possibile presentare la domanda? Se in un primo momento si era ipotizzata la fine del mese di maggio, ora sembra molto più probabile che la procedura venga rinviata al mese di giugno.
Gli elenchi di seconda fascia comprendono i docenti abilitati non inclusi nelle Gae: infatti, con la legge 296/2006, entrata in vigore il 1° gennaio 2007 (articolo 1 comma 605) venne sancita la trasformazione delle graduatorie permanenti ad elenchi ad esaurimento. Pertanto, i docenti che ottennero l’abilitazione tardivamente si dovettero accontentare di fare domanda per l’inclusione nella seconda fascia delle graduatorie di istituto. Un’esclusione che ha determinato anche l’impossibilità ad essere assunti se non tramite concorso.
La terza fascia delle graduatorie di istituto, invece, comprende i docenti non abilitati, in possesso del mero titolo di studio di accesso alla classe di concorso o al posto a cui aspirano (comprendente quindi i laureati e i titolari di diplomi accademici di II livello o del vecchio ordinamento). Per conoscere le classi di concorso e i posti collegati ai vari titoli di studio è disponibile una funzione attivata sul sito del Miur alla quale si accede anche dai motori di ricerca digitando: ‘Titoli di accesso alle classi di concorso’.