NOIPA, comunicato ufficiale oggi 24 maggio: ecco la risposta a critiche e polemiche
Non sono mancate le polemiche, negli ultimi giorni, nei confronti del portale della Pubblica Amministrazione, NOIPA, per i cedolini degli stipendi del mese di maggio: infatti, l’altro ieri, lunedì 22 maggio, il sito è risultato per diverse ore inaccessibile, in coincidenza con il caricamento dei cedolini.

NOIPA, ultime notizie 24 maggio: comunicato ufficiale sulla pagina Facebook

Ad aggravare il malumore degli utenti, il fatto che puntualmente, ogni mese, si verifica questo disservizio a danno dei dipendenti del settore pubblico: ci si chiede soprattutto come mai quel sistema rivoluzionario ampiamente pubblicizzato, che avrebbe dovuto semplificare la vita dei lavoratori, continui costantemente a creare questo tipo di disagi.
Proprio poche ore fa, NOIPA ha risposto alle innumerevoli critiche lanciate in questi giorni, attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sulla propria pagina Facebook. Ecco il testo del messaggio indirizzato a tutti gli utenti.

NOIPA risponde agli utenti: ‘Nostra priorità e dovere è sempre stato ed è garantire il regolare pagamento degli stipendi’

‘In questi giorni, come ormai succede da qualche mese, abbiamo cercato di gestire una situazione critica, non vogliamo negarlo.

L’attuale NoiPA, si basa sulla struttura di un sistema – governato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze con la collaborazione attuale del partner tecnologico Sogei -, che eroga stipendi pubblici da oltre quindici anni ed è stato disegnato per altri numeri, utilizzando tecnologie su cui è stato complicato assicurare interventi di miglioramento, anche a fronte di risorse sempre più scarse.
Al di là delle difficoltà, comunque, nostra priorità e dovere è sempre stato ed è garantire il regolare pagamento degli stipendi.
Da qualche mese abbiamo avviato il progetto Cloudify NoiPA, grazie anche al finanziamento ottenuto con fondi comunitari, con l’obiettivo di realizzare in tempi relativamente brevi un sistema più robusto, più affidabile, con una struttura in grado di superare le aree di debolezza dell’attuale sistema. Senza perdere di vista ogni intervento possibile per migliorare le prestazioni del sistema attuale.
Con l’apertura della pagina Facebook abbiamo scelto di metterci in gioco per venire incontro alle esigenze dei nostri colleghi amministrati. Cercheremo di farlo sempre, nel bene e nel male.’