Mantova: droga e armi davanti ad un liceo

Droga e sigarette, come si sa, sono stati sempre presenti a scuola. Nonostante il divieto di introdurle a scuola e le diverse strategie per contrastarne l’uso e l’abuso, si continua a spacciare droga e a drogarsi e fumare a scuola o nei suoi pressi. L’ultimo avvenimento è accaduto a Mantova.

Droga a scuola: ancora un altro caso a Mantova

Come da routine, i carabinieri hanno effettuato alcuni controlli davanti a un liceo artistico per contrastare l’uso di droga. Durante una perquisizione, hanno trovato tre ragazze in possesso di marijuana e hashish per uso personale: due di esse, di 16 e 18 anni, avevano due grammi di marijuana e hashish, oltre che coltelli a serramanico con una lama lunga dieci centimetri. La terza studentessa, 15 anni, era invece in possesso di sei grammi di hashish. Le tre giovani sono state segnalate al prefetto quali «assuntrici di sostanze stupefacenti per uso personale». Per quanto riguarda, invece, le due ragazze con il coltello, sono state anche denunciate per porto abusivo di arma da taglio.
Le perquisizioni sono avvenute all’esterno della scuola. La dirigente scolastica spiega di aver saputo della cosa nel corso della mattinata. «Abbiamo saputo dei controlli dai ragazzi che entravano alla spicciolata a scuola – spiega – non sappiamo cosa sia avvenuto esattamente e nemmeno l’identità delle studentesse segnalate e denunciate. Come scuola siamo impegnati in azioni informative e preventive contro il consumo di stupefacenti». Ci si chiede come mai le ragazze avessero portato dei coltelli a serramanico a scuola. La dirigente ha spiegato che gli studenti usano i cutter con lame di 10 centimetri per i laboratori ma che non si spiega come mai avessero dei coltelli con loro.

Scuola, carabinieri e famiglie hanno l’importante compito di prevenire l’uso di droga

I continui controlli dei carabinieri di fronte alle scuole serve sia per fare prevenzione sia per far capire ai ragazzi che lo spaccio e l’uso di droga provoca delle conseguenze. La scuola ha il delicato compito di insegnare ai ragazzi che tutti sbagliano e che bisogna dar loro una seconda chance. Importante è anche il ruolo della famiglia che ha il delicato e fondamentale compito di collaborare con le istituzioni.