Milano, dodicenne investita mentre andava a scuola
Milano, dodicenne investita mentre andava a scuola

Una dodicenne di Milano è stata investita da un tram, mentre andava a scuola. L’episodio è successo in via Mac Mahon. La ragazzina aveva oltrepassato il limitare di un binario, senza guardarsi intorno, per poi bloccarsi di colpo. Molto probabilmente, se avesse continuato a camminare, la ragazzina non ce l’avrebbe fatta. Per il momento queste sono solo alcune ipotesi ancora da confermare.

Dodicenne investita mentre andava a scuola: amputato un piede

La dodicenne è stata investita in via Mac Mahon, mentre raggiungeva la scuola da lei frequentata. La giovanissima si è salvata, ma ha dovuto subire purtroppo l’amputazione di gran parte del piede sinistro. Il dramma si è consumato la mattina del 30 Maggio 2017. Le indagini sono a carico degli agenti della polizia locale, i quali hanno già ricostruito il possibile scenario di quanto accaduto.

Che cosa è accaduto veramente? 

Secondo le ultime indagini, Nina (nome di fantasia), una dodicenne figlia di padre peruviano e madre italiana, stava camminando velocemente per raggiungere la scuola media da lei frequentata. Giunta all’incrocio con via Duprè, Nina, invece di imboccare l”attraversamento a baionetta’, avrebbe preferito passarci davanti, a poca distanza dalle strisce pedonali che delimitano la rete tranviaria.
La ragazzina si sarebbe, a questo punto, accorta del passaggio del tram solo all’ultimo momento, bloccandosi tutto ad un tratto. Intanto, il conducente del tram 12 stava guidando il mezzo ad una velocità moderata in una zona peraltro sprovvista di semaforo. Nonostante tutto, il conducente non è riuscito ad evitare l’impatto con la dodicenne. Quest’ultima ha urlato di dolore, avendo il piede incastrato tra le rotaie ed il tram, senza la possibilità di muoversi.
L’autista è dunque sceso per sincerarsi delle condizioni di Nina, avvertendo immediatamente i soccorsi. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 e i vigili del fuoco per aiutare la ragazzina, che è stata portata all’ospedale Niguarda. Purtroppo, i medici le hanno dovuto amputare alcune dita e parte del collo del piede sinistro.
Fonte: Il Giorno