Aggiornamento graduatorie di istituto 2017/20: cosa fare su Istanze on line
Aggiornamento graduatorie di istituto 2017/20: cosa fare su Istanze on line

Mentre si attendono le ultime notizie dal Miur sul tanto atteso decreto per l’ aggiornamento delle graduatorie di Istituto 2017/20, è bene sapere cosa si dovrà fare su Istanze Online. Quasi certamente (salvo novità dell’ultimo minuto) la presentazione della domanda sarà cartacea, da consegnare in segreteria o spedire per raccomandata A/R o via PEC. La scelta delle scuole, invece, si fa su IOL (Istanze online). Per poterla fare, sarà necessario essere registrati.

Aggiornamento graduatorie 2017/20: chi è già iscritto

Chi si è già iscritto alla graduatoria dal precedente triennio, sarà anche registrato su Istanze online. Nella propria pagina personale dovrebbe veder comparire la scritta “Personale senza preferenze di sede per l’anno scolastico 2017/18”. E’ il segnale che si può procedere con l’aggiornamento. Per accedere a Istanze online Vai al link o accedi dal nuovo sito del Miur.

Istanze online 2017, avviso del 3/3: l’importanza di effettuare adesso l’accesso per la verifica

Chi si iscrive per la prima volta in graduatoria e su Istanze online

Il docente che intende utilizzare l’aggiornamento delle graduatorie di istituto 2017/20 per la prima iscrizione, probabilmente non ha ancora accesso a Istanze on line. La registrazione può avvenire da subito, senza dover aspettare la pubblicazione del decreto. Le istruzioni si trovano sul sito stesso, e le riportiamo di seguito.

  • l’utente accede al servizio e inserisce i dati richiesti (al termine dell’inserimento dei dati si consiglia scaricare e stampare il modulo di adesione premendo il pulsante “Scarica modulo di adesione” presente a video)

  • il sistema invia una mail contente un Codice Personale Temporaneo, il modulo di adesione e le istruzioni per proseguire

  • l’utente accede nuovamente al servizio e inserisce il Codice Personale Temporaneo a conferma della ricezione della mail

  • l’utente si reca presso un istituto scolastico o un ufficio, in funzione dello specifico procedimento amministrativo, ed effettua l’identificazione fisica e la sottoscrizione del modulo di adesione in presenza del personale MIUR preposto che di conseguenza conferma l’abilitazione

  • il sistema invia una mail di conferma abilitazione al servizio

  • l’utente accede al servizio ed effettua la modifica obbligatoria del Codice Personale Temporaneo

  • l’utente è abilitato a presentare le istanze utilizzando il Codice Personale impostato al passo precedente

Potrebbe interessarti:  Concorso straordinario infanzia e primaria: graduatorie definitive, aggiornamento 19/08

ATTENZIONE – prima di procedere con l’abilitazione al Servizio occorre:

  • disporre di un documento di riconoscimento in corso di validità delle seguenti tipologie: carta di identità, passaporto, patente di guida, patente di guida rilasciata dalla Motorizzazione in formato carta di credito, tessera di riconoscimento, purché munita di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciata da un’amministrazione dello Stato

  • disporre del tesserino riportante il codice fiscale rilasciato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze o della tessera sanitaria rilasciato dal Ministero della Salute

  • Aggiornamento: Scopri le ultime novità dall’incontro di oggi 1 giugno 2017