Scuola, formazione docenti: nota Miur su piattaforma SOFIA, ecco i chiarimenti sull'utilizzo

Il Ministero dell’Istruzione ha provveduto alla pubblicazione della nota N. 25134 del 1 giugno scorso, attraverso la quale il dicastero di Viale Trastevere provvede chiarimenti in merito all’utilizzo della nuova piattaforma per la formazione del personale docente, S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti).

Nei giorni scorsi, il Miur aveva anticipato, attraverso un comunicato pubblicato sul sito ufficiale, l’introduzione della nuova piattaforma, senza per altro fornire indicazioni più dettagliate.

Formazione docenti, nota Miur su nuova piattaforma S.O.F.I.A.

Nella nuova nota ministeriale, viene, comunque, confermato quanto già anticipato in precedenza in merito al non obbligo in relazione alle ore da svolgere: ‘L’obbligatorietà – si legge – come già chiarito nella nota n. 9684 della DGPER, non si traduce automaticamente in un numero di ore da svolgere ogni anno, ma nel rispetto del contenuto del piano. Quindi le istituzioni scolastiche possono, in coerenza con le scelte del Collegio dei docenti, modulare e quantificare l’impegno in relazione alla tipologia delle attività previste. Pertanto, fermo restando quanto previsto dalla direttiva n.170/2016 per garantire una progettazione delle iniziative formative di maggiore qualità, nella piattaforma S.O.F.I.A., potranno essere inserite attività formative anche di durata diversa purché in linea con quanto previsto dal piano di formazione docenti 2016/2019. Resta inteso che l’attestazione delle attività svolte darà conto della durata e delle caratteristiche del percorso formativo ( lezioni, laboratori, on-line, ricerca-azione, etc.). A tal fine sarà presto disponibile in piattaforma un format standardizzato di attestazione.’
All’interno della nota, vengono dati ulteriori chiarimenti in merito all’attestazione dei percorsi formativi e alla documentazione delle attività. Potete leggere e scaricare il documento, cliccando sul link sottostante.