Vaccini a scuola, ecco la bozza del decreto: le novità e gli adempimenti scolastici

Il quotidiano ‘Il Sole 24 Ore’ ha pubblicato la bozza di decreto legge recante ‘Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale‘, approvato dal Consiglio dei Ministri il 19 maggio scorso e che dovrebbe essere pubblicato quest’oggi sulla Gazzetta Ufficiale dopo la firma del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Vaccini a scuola, ecco la bozza del decreto

Dodici vaccinazioni, a partire dal mese di settembre, diventeranno obbligatorie e gratuite per tutti i bambini e ragazzi da zero a 16 anni. Le famiglie che non si adegueranno alle nuove disposizioni troveranno chiuse le porte di asili nido e materne: l’obbligo vaccinale diventa, pertanto, requisito d’accesso. In caso di mancata osservanza dell’obbligo, a partire dalle scuole elementari, genitori e tutori dovranno pagare multe tra 500 e 7.500 euro. E non finisce qui perché chi persisterà a non tener conto del calendario vaccinale, verrà segnalato dall’azienda sanitaria locale alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni ‘per gli eventuali adempimenti di competenza’.
Le 12 vaccinazioni su cui la ministra della salute Beatrice Lorenzin ha chiesto e ottenuto l’obbligatorietà a scuola sono:

a) anti-poliomielitica;
b) anti-difterica;
c) anti-tetanica;
d) anti-epatite B;
e) anti-pertosse;
f) anti Haemophilusinfluenzae tipo B;
g) anti-meningococcica B;
h) anti-meningococcica C;
i) anti-morbillo;
j) anti-rosolia;
k) anti-parotite;
l) anti-varicella.
Per quanto riguarda le disposizioni indirizzate alle scuole ed, in modo particolare, ai dirigenti scolastici, potete scaricare la bozza del decreto ministeriale che troverete nel link sottostante.