Revoca deleghe sindacali: perché non è presente su NoiPA?
Revoca deleghe sindacali: perché non è presente su NoiPA?

Non è presente su NoiPa la funzione di revoca delle deleghe sindacali – Tutti noi sappiamo che per i lavoratori del pubblico impiego e nello specifico per gli insegnanti, l’iscrizione ad uno dei tanti sindacati è un’operazione abbastanza semplice. Una passeggiata direbbe qualcuno; basta compilare un modello di domanda in cui sono presenti i nostri dati anagrafici, il codice meccanografico della scuola di titolarità, il numero di partita fissa (nel caso in cui il lavoratore sia con contratto a tempo indeterminato) e il gioco è fatto. Il problema maggiore però, diventa quando lo stesso lavoratore dovrà revocare tale delega. Tutti i problemi di questo mondo iniziano a manifestarsi.

Revoca deleghe sindacali: solo in questo caso non vale la norma sulla dematerializzazione (chissà perché?)

Ricordiamo tra le altre cose che possedere una delega, ovvero essere iscritto volontariamente ad uno dei tanti sindacati nazionali, comporta una trattenuta stipendiale di piccola entità. Piccole somme ma che con il trascorrere del tempo diventano parti consistenti di denaro.
Per quanto concerne la revoca della delega sindacale, in Italia, avviene una cosa abbastanza strana. Bisogna precisare, infatti, che in questo caso (solo in questo caso) non è contemplata la normativa che fa riferimento alla dematerializzazione, cioè quella normativa vigente che riconosce pieno valore giuridico al documento informatico. La conseguenza diretta è che per revocare tale trattenuta al proprio emolumento, il lavoratore dovrà presentare una richiesta scritta relativamente alla volontà di revocare la trattenuta sindacale. L’istanza, in duplice copia, dovrà essere inviata con lettera A/R all’ufficio territoriale di competenza e per conoscenza al sindacato interessato (una copia della missiva si trova in calce a questo articolo).
Addirittura, a volte capita persino che da un’attenta lettura del cedolino stipendiale ci si accorge improvvisamente dell’esistenza di una trattenuta sindacale non gradita. La trattenuta viene contraddistinta da una sigla che identifica il sindacato a cui ci siamo iscritti o a cui siamo stati iscritti senza il nostro consenso. Si, questa è la cosa più grave che può capitarci. Attenti quindi a prestare attenzione alla voce ‘trattenute’.

NoiPA e la mancanza della funzione di revoca delle deleghe sindacali

La questione di cui vogliamo parlare però in questo articolo riguarda un altro aspetto ancora più importante e per certi versi paradossale. Sappiamo che il portale NoiPa fornisce al suo interno tanti servizi. Uno di questi, per esempio, riguarda la revoca del famoso bonus Irpef, ovvero il Bonus di 80 euro elargito da Matteo Renzi nel 2015. All’interno della piattaforma degli stipendi esiste quindi anche una voce tra i servizi offerti che permette al lavoratore di rinunciare a questo benefit.
Adesso noi ci chiediamo: non sarebbe stato possibile implementare la stessa funzione anche per revocare le deleghe sindacali?
Alla luce di quanto detto, quindi, ci si chiede come mai non sia stato finora attivato all’interno della voce ‘Self-Service’ di NoiPa una funzione che permetta la revoca delle deleghe sindacali e che permetta anche l’iscrizione ad uno dei tanti sindacati dei lavoratori. Basterebbe accedere sulla piattaforma degli stipendi e, inserendo il proprio ‘pin’, con un semplice clic, la delega verrebbe definitivamente revocata.
Viene quasi da pensare che certe cose, in Italia, nonostante i passi da gigante che la tecnologia oggi riesce a compiere in molti settori, non si vogliono proprio fare. In questo caso è talmente palese che la dematerializzazione è sopraffatta dagli interessi dei sindacati, di chi detiene cioè il controllo e il potere di una massa enorme di lavoratori.

Potrebbe interessarti:  Cedolino NoiPA stipendio novembre 2018 e pagamenti

Modello di disdetta delle deleghe sindacali

Dati lavoratore
Al Dipartimento Provinciale Economia e Finanze
Direzione Provinciale dei Servizi Vari di…………..
Via …………., …. – …………. ………………….
e.p.c. Organizzazione Sindacale………………
Oggetto: revoca della delega sindacale.
Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………………………………. nato/a il …………………………… a …………………………………………………………………………. Prov. ……….. codice fiscale: ………………………………….. residente a …………………………………….. in via ………………………………………….. n. …… Prov. ……….Cap ………… Docente a Tempo Indeterminato in servizio presso la Scuola:………………… “………………………………………….” di ………………. Retribuito/a con Partita n…………………….
“revoca nell’immediato, ad ogni effetto di legge, la delega per il versamento dei contributi sindacali in favore dell’Organizzazione Sindacale……………………………………, cui aderiva. Si diffida espressamente l’Amministrazione dal procedere oltre i termini ad ulteriori trattenute a favore di tale Organizzazione Sindacale.”
Luogo, Data …………
Firma ……………….
Link al modello di revoca delega sindacale