Ministra Valeria Fedeli spintonata in Senato, finisce in infermeria
La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli ha dovuto ricorrere poco fa alle cure mediche in seguito ad alcuni tafferugli accaduti al Senato. ‘Il Corriere della Sera’ ha riportato le dichiarazioni di alcuni esponenti del Partito democratico presenti nell’emiciclo: l’onorevole Fedeli si trovava ai banchi del governo quando i senatori della Lega, arrivando di corsa ‘con dei cartelloni, l’hanno spinta contro lo stesso tavolo e le sedie’.

Ministra Valeria Fedeli ferita, costretta a ricorrere alle cure dell’infermeria in Senato

Il numero uno del Miur si sarebbe recata presso l’infermeria del Senato e le sarebbero stati messi dei cerotti, oltre alla somministrazione di antidolorifici.

I senatori della Lega stavano protestando contro la decisione di incardinare subito il ddl sullo ius soli in Aula e il presidente del Senato Pietro Grasso aveva espulso dall’emiciclo Raffaele Volpi, mentre il capogruppo Gianmarco Centinaio che si era seduto accanto alla ministra Fedeli, veniva allontanato di peso dai commessi.
Volpi aveva insultato pesantemente il presidente del Senato lanciandogli un «Vaffa…» così come è stato riferito ai ai cronisti dal leghista Candiani. Anche Gianmarco Centinaio ha raccontato di essersi fatto male: infatti, successivamente, alla buvette, ha mostrato la mano gonfia, coperta dal ghiaccio, oltre a riferire di avere male ad un ginocchio al punto tale di impedirgli di camminare bene.

Potrebbe interessarti:  Scuola, precariato docenti e ATA ultime notizie: novità con l'emendamento alla LdB 2019