Scuola, AP e utilizzazioni ultime notizie: Centemero 'Siamo seri, non si possono cambiare continuamente regole'

Vi abbiamo riferito ieri pomeriggio del nuovo contratto siglato da Miur e sindacati per le assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni, con la deroga sul blocco triennale di permanenza nella provincia di assunzione in ruolo: una deroga che permetterà a tutti i docenti, ricorrendone le condizioni, di poter chiedere l’assegnazione interprovinciale.

Scuola, contratto assegnazioni provvisorie e utilizzazioni 2017/8: Centemero ‘Siamo seri, non si possono continuamente cambiare le regole’

A questo proposito, la responsabile scuola di Forza Italia, onorevole Elena Centemero, ha rilasciato alcune dichiarazioni piuttosto polemiche in merito ai contenuti dell’accordo Miur-sindacati:
“L’anno scolastico non è ancora terminato e già comincia il caos per il prossimo. La mobilità straordinaria concessa anche quest’anno, la mancata assegnazione in alcune regioni dei posti previsti per i vincitori di concorso, le continue deroghe e le assegnazioni provvisorie straordinarie per alcune regioni mettono a rischio la regolare ripresa dell’attività scolastica a settembre. La scuola esige serietà – ha sottolineato la deputata di FI – non si possono continuamente cambiare le regole. E’ impensabile ripetere l’esperienza dello scorso anno, quando insegnanti senza titolo sono stati ad esempio mandati in assegnazione provvisoria su posti di sostegno o della scuola d’infanzia. Se questo dovesse accadere, allora ci aspettiamo che governo e Pd ammettano una volta per tutte che per loro al centro della scuola non ci sono le studentesse e gli studenti, come dovrebbe essere, ma i docenti. Le famiglie sapranno capire chi ha veramente a cuore la crescita delle loro figlie e dei loro figli”.