Scuola, Graduatorie istituto docenti: oggi scadono termini domanda, comunicato ufficiale Flc-Cgil

Aggiornamento delle graduatorie: come previsto non ci sono state proroghe per la presentazione delle domande di II e III fascia, né per le iscrizioni, né per inserimento con riserva di coloro che si abiliteranno a luglio (vedi scienze della formazione primaria).
La partecipazione dei docenti a questo inserimento/aggiornamento è stata massiccia, vista l’incertezza di potersi inserire “ex novo” fra tre anni. Sarà possibile aggiornare le 20 scuole dal primo luglio.

Come verificare il proprio nominativo su istanze online

In questi giorni quindi le segreterie hanno cominciato a fare il “lavoraccio” di aprire tutte le buste con le domande che sono pervenute e iniziato ad inserire/aggiornare i nominativi dei docenti interessati. Come facciamo quindi a vedere se il nostro nominativo è stato inserito, se la nostra domanda è stata lavorata?
Basta accedere alla piattaforma istanze online, inserire le proprie credenziali e poi accedere alla sezione “altri servizi”: individuare la sezione “graduatorie di istituto – personale docente” e cliccarci sopra.
Dovreste trovare il vostro nominativo, anche se ancora non è stato inserito il punteggio. Se invece trovate la scritta “Nessuna informazione risulta essere presente per il codice fiscale ‘MNNxxx888’. Contattare la scuola destinataria della domanda” allora (dopo il 30 giugno) è il caso di contattare la scuola di gestione della domanda.

Perché dopo il 30 giugno?

Dal 1 luglio si dovrebbe procedere all’aggiornamento delle scuole, quindi, in teoria, i nominativi dei docenti dovrebbero essere già inseriti sulla piattaforma, in modo tale da poter fare l’aggiornamento delle scuole.
Vedremo quindi se la tabella di marcia definita dal ministero sarà funzionale e rispetterà i termini previsti, oppure, (come accade spesso) qualcosa non funzionerà alla perfezione e ci saranno ritardi. Sicuramente il lavoro che devono fare le segreterie in così pochi giorni è un lavoro immenso, quindi non si escludono errori e imprecisioni nella gestione delle domande. E’ importante che i docenti facciano questo monitoraggio, in modo da controllare l’iter della loro domanda, così da non avere sorprese successivamente per l’aggiornamento delle scuole e per il nuovo triennio.
Vi terremo aggiornati su eventuali novità.