Scuola, assunzioni 2017-18: accettazione, rinuncia e cambio posto, istruzioni Miur
Scuola, assunzioni 2017-18: accettazione, rinuncia e cambio posto, istruzioni Miur

Con l’Allegato A alla nota del 27 giugno del Miur, sono state definite le prime indicazioni in merito alle assunzioni 2017-18 nella scuola. Ieri ci siamo concentrati sui primi 11 punti dell’allegato, parlando di criteri, tempistica, graduatorie e nomine. Oggi parleremo dei successivi punti (A12 in poi), ovvero di accettazione, rinuncia e cambio posto.

Accettazione, rinuncia e cambio posto: istruzioni assunzioni 2017-18 Miur

In base all’allegato A del Miur (visualizzabile dal link in alto) le assunzioni 2017-18 consentiranno al docente di sostegno di accettare un’eventuale altra proposta di assunzione a tempo indeterminato (dopo aver accettato o rifiutato la prima) su posto comune nella stessa provincia/regione, sulla base della medesima o altra graduatoria (salvo vincoli citati nell’allegato). Solo quando l’immissione in ruolo è da diversa graduatoria, di merito o ad esaurimento (ovvero il candidato è iscritto nella GaE di una provincia e nella GM di un’altra regione), potrà accettare un’eventuale altra proposta a tempo indeterminato per altra classe di concorso, posto o per una diversa tipologia di posto (posto comune/sostegno) in diversa provincia/regione (vedi nota FLC CGIL su questo punto, in quanto la dizione è confusa).
I docenti inseriti nella prima fascia delle G.A.E. cui era consentita l’iscrizione in 2 province, possono accettare una proposta di assunzione a tempo indeterminato in un ambito territoriale e, nello stesso anno scolastico, accettare un’eventuale altra proposta a tempo indeterminato per altra classe di concorso, posto o per una diversa tipologia di posto (posto comune/sostegno) nello stesso ambito territoriale, o in altro ambito territoriale della medesima o diversa provincia. L’accettazione di un’eventuale altra proposta di assunzione a tempo indeterminato anche per lo stesso insegnamento o tipologia di posto (posto comune/sostegno) in un ambito territoriale di diversa provincia è consentita solamente in caso di immissione in ruolo da diversa graduatoria.
Chi rinuncia ad una proposta di assunzione a tempo indeterminato, viene cancellato solo dalla graduatoria della classe di concorso/posto corrispondente. È possibile stipulare contratti part time (legge 183/2010). Tutti i docenti neoassunti dovranno partecipare alla chiamata diretta, per il passaggio dall’ambito territoriale alla scuola.

Potrebbe interessarti:  Scuola, assunzioni docenti ultime notizie: Bussetti 'No a grandi riforme, meglio insegnanti preparati'

Scuola dell’Infanzia e primaria

Nelle sezioni di scuola dell’infanzia o nelle classi di scuola primaria che attuano la didattica Montessori, può essere nominato solo il personale in possesso del titolo di specializzazione nella specifica metodologia didattica e presenti negli elenchi prodotti dal sistema informativo. Le assunzioni della scuola primaria devono essere effettuate attingendo dalla graduatoria generale e secondo la posizione nella stessa occupata, anche se riferite a posti di specialista di lingua inglese. Pertanto, all’atto della individuazione e della accettazione della nomina i docenti immessi in ruolo dalle graduatorie ad esaurimento nella scuola primaria dovranno rilasciare apposita dichiarazione in merito al possesso dei requisiti per l’insegnamento della lingua inglese. Nell’ipotesi in cui il candidato non possiede i requisiti per l’insegnamento della lingua inglese, dovrà partecipare al primo corso utile di formazione per l’insegnamento della lingua inglese.