Cattedra orario esterno, ottimizzazione: come fare domanda e tempistica
Cattedra orario esterno, ottimizzazione: come fare domanda e tempistica

Ultime notizie al 6 luglio 2017. La domanda di ottimizzazione: che cos’è e quando presentarla. Relativamente ai docenti che non possiedono l’orario completo (18 ore settimanali) nella stessa istituzione scolastica, si profila un anno ricco di spostamenti e di duplici impegni. Parliamo ovviamente di quei docenti cosiddetti COE, vale a dire con completamento di orario esterno in altre scuole dello stesso ambito scolastico.

Domanda di Ottimizzazione: molti completamenti di orario esterno con scuole distanti tra loro

Fatta questa doverosa premessa, bisogna sottolineare come già quasi tutte le segreterie didattiche, in questi giorni, hanno comunicato a tali insegnanti la loro prossima sede di completamento per l’anno scolastico 2017/18. Da quello che si apprende, le nuove sedi, scelte autonomamente dagli ATP, hanno avuto carattere di ufficialità sin a partire dagli ultimi giorni del mese di giugno.
Da quello che risulta a Scuolainforma, parecchi di questi docenti sono stati assegnati dagli Ambiti Territoriali Provinciali, ad istituzioni scolastiche dello stesso ambito, distanti anche centinaia di chilometri dalla sede principale.

Domanda di Ottimizzazione: scuole troppo distanti tra loro, ma quale viciniorietà?

Chiaramente la sorpresa è stata abbastanza chiassosa e le polemiche sorte in questi giorni fanno da eco alle domande che tanti dei docenti interessati si sono lungamente posti: ma quale criterio è stato utilizzato per determinare tali scelte, a dir poco fuori da ogni logica rispetto alle tabelle di vicinanza tra Ambiti o di viciniorità?
A quanto sembra, la logica degli accoppiamenti pare sia stata quella di ‘tappare i buchi’ in quelle scuole in cui la necessità richiedeva la copertura degli spezzoni di orario oltre le canoniche 18 ore. In ogni caso si è ancora in tempo per correre ai ripari. Vediamo come.
Da quello che sappiamo, gli Ambiti Territoriali Provinciali, come ogni anno, concedono la possibilità ai docenti con completamento di orario esterno di poter inoltrare istanza cartacea presso i loro Uffici per ottimizzare il proprio orario di completamento, attraverso la scelta di una sede più vicina alla scuola di attuale titolarità. Parliamo appunto della domanda di riarticolazione della cattedra con orario esterno, conosciuta meglio come ‘domanda di ottimizzazione’.

Potrebbe interessarti:  Scuola, Miur inizia a porre dei limiti al caos dell'autonomia scolastica sregolata

Domanda di Ottimizzazione: dal 10 al 20 luglio la presentazione dell’istanza presso gli ATP o per il tramite del Dirigente Scolastico

Dalle notizie possedute dalla nostra redazione, i docenti interessati potranno presentare domanda di ottimizzazione presso i vari ATP dal 10 al 20 luglio prossimi anche tramite il Dirigente Scolastico della scuola di titolarità. Il termine ultimo diventa perentorio in quanto da quella data in avanti altre importanti operazioni dovranno attuarsi in quanto propedeutiche all’avvio del prossimo anno scolastico, secondo il cronoprogramma ampiamente illustrato e diffuso pochi giorni fa dalla stessa ministra Valeria Fedeli.

Gli allegati: la domanda di ottimizzazione

Per quanto concerne la domanda di ottimizzazione si allega lo schema di istanza da presentare tramite la scuola di servizio (titolarità) ma che può essere presentata brevi manu direttamente presso gli uffici dell’ATP di riferimento, ricordiamolo, dal 10 al 20 luglio 2017.
Modello di domanda di ottimizzazione