Mancato pagamento stipendi: diffidare e mettere in mora il Miur

Gli stipendi dei docenti precari sono ancora in ritardo. La situazione è divenuta insostenibile per tanti di loro che aspettano ancora gli emolumenti di maggio e giugno. Su Noipa era comparso l’avviso di due emissioni speciali per il 13 e il 19 luglio; ne parlavamo qui. Se per il 20 non c’è l’accredito degli stipendi sul conto bisogna procedere con una diffida. In fondo è disponibile un modello da scaricare gratuitamente. Ne alleghiamo uno in formato word e uno in formato Pdf. Per scrivere una diffida di pagamento non serve un legale. Non occorre nemmeno che sia redatta con particolari formule sacramentali. Chiunque ne può fare una avendo cura di inserire i dati fondamentali come gli indirizzi a cui inoltrarla e i propri dati anagrafici. La formula di sollecito deve indicare le somme da ricevere e l’intenzione di tutelarsi legalmente in caso di ulteriori ritardi.

Addebito interessi di mora

Il mancato pagamento dello stipendio rappresenta un inadempimento grave del datore di lavoro, motivo per il quale il lavoratore non solo ha diritto al pagamento degli interessi sullo stipendio pagato in ritardo ma anche al risarcimento dei danni derivanti dal fatto che nel frattempo non è stato in grado di far fronte ai suoi impegni economici (es. pagamento della rata del mutuo, pagamento delle bollette, ecc.). L’atto di diffida precede un eventuale ricorso per decreto ingiuntivo da affidare ad un avvocato.

Potrebbe interessarti:  Rinnovo contratto statali e scuola, aumenti stipendi: le cifre delle tabelle della relazione tecnica

Modalità di inoltro

Il modello può essere inviato via PEC o raccomandata A/R, avendo cura di conservarne copia insieme alle relative ricevute di avvenuto invio/ricezione. Nel caso di inadempimento prolungato da parte dell’ente preposto, le copie andranno allegate al decreto ingiuntivo di pagamento. All’interno va indicata la Ragioneria Territoriale dello Stato che gestisce i pagamenti degli stipendi del docente interessato/a in relazione al contratto per il quale si chiede il pagamento delle spettanze. L’effetto della diffida è quello di interrompere la prescrizione. Inoltre il debitore viene messo in mora facendo scattare il diritto a percepire anche gli interessi.

Scarica il modulo allegato di seguito

sollecito e diffida di pagamento
sollecito e diffida di pagamento