Proroga contratti docenti sostegno, Fedeli: “i DS sono già autorizzati”
Proroga contratti docenti sostegno, Fedeli: “i DS sono già autorizzati”

Apertura della Fedeli sulla proroga dei contratti degli insegnanti di sostegno. Secondo le dichiarazioni ben auguranti della ministra Fedeli la norma che permetterebbe il prolungamento contrattuale degli attuali insegnanti di sostegno esiste già. Gli stessi Dirigenti Scolastici sarebbero già autorizzati a tale stipula.

Prolungare di un altro anno i contratti degli insegnanti specializzati che già hanno svolto il loro servizio lo scorso anno nelle attuali sedi provvisorie (fino al 31 agosto 2017) favorirebbe la continuità didattica per il prossimo anno, ampiamente auspicata dalla Legge 107/15.

Proroga contratti docenti sostegno: messaggi positivi della Fedeli sulla continuità didattica. Ma davvero i Presidi potranno stipulare tali contratti? Prevale lo scetticismo

La Ministra alla Pubblica Istruzione, ieri 17 luglio 2017, ha presentato la “Scuola dell’inclusione” presso l’auditorium Zalli della BPL ospite di Ledha Lodi e Ledha Lombardia. Durante il suo intervento – riportato ampiamente dalla stampa locale – ha ribadito che il tema della continuità didattica è uno dei punti forti della riforma scolastica vigente.
Nello specifico, la possibilità di confermare almeno per un biennio gli stessi docenti di sostegno sarebbe l’ideale per mettere in atto davvero la tematica in oggetto. Rivolgendosi direttamente alla stampa, la Fedeli ha ribadito che tale attuazione rappresenterebbe per i docenti e per gli stessi alunni un motivo per lavorare bene e in continuità reciproca. “Mi auguro che i docenti siano in larga parte gli stessi del 2016/17”.
Molta perplessità per queste esternazioni, ma la stessa ministra va oltre, asserendo anche che ”i dirigenti di istituto sono già autorizzati a prolungare i contratti con gli insegnanti per prolungare il sostegno mediante le stesse persone”. In parte, le dichiarazioni della Fedeli sono vere, ma in realtà – così come riportato anche dal noto quotidiano di informazione scolastica Orizzontescuola – non è affatto automatica questa possibilità.
Difatti, lo stesso quotidiano afferma: “in effetti, bisogna ancora attendere una ulteriore disposizione, in quanto i presidi non sanno ancora come muoversi per confermare le supplenze”. Ma allora ci chiediamo: perché un importante esponente del governo deve necessariamente dire delle falsità, scatenandao le aspettative degli insegnanti?

Prolungamento contrattuale e scetticismo tra gli addetti ai lavori: la solita superficialità della Fedeli scatena le aspettative degli insegnanti.

Che dire, noi ci auspichiamo che quello prospettato ieri dalla ministra si realizzi seriamente e nei tempi più brevi possibili. Se fosse davvero possibile, questa norma consentirebbe alle migliaia di insegnanti di sostegno tuttora in assegnazione provvisoria nelle sedi poco distanti dalle proprie residenze di riconfermare per l’a.s. 2017/18 la sede dell’anno appena trascorso.
Fonte: Orizzontescuola.it