Università di Trento: ideata la scuola dell'innovazione
Università di Trento: ideata la scuola dell'innovazione

L’università di Trento ci presenta una novità importante nel mondo dell’istruzione: è stata infatti ideata la scuola dell’innovazione, che avrà il compito di formare gli studenti circa le competenze trasversali. Il rettore Paolo Collini, che oggi si presenterà in cda e in Senato accademico con l’obiettivo di illustrare un piano strategico su questa nuova realtà, ha dichiarato: ‘La laurea in meteorologia era una cosa già avviata e decisa. Avevamo già fatto un ragionamento a monte e verrà ricompresa nel piano triennale, ma il piano strategico triennale comprenderà altre novità’.

Università di Trento: nasce la scuola dell’innovazione, progetto in lavorazione

L’università di Trento ha annunciato la nascita della scuola dell’innovazione. Il progetto è ancora in lavorazione e ci vorrà ancora del tempo affinché il tutto sia avviato. Il rettore Paolo Collini ha affermato che i vai dipartimenti hanno proposto i loro piani di miglioramento, con tanto di vari progetti atti a a fondere le competenze in diverse aree. Sono tutti progetti basati su competenze trasversali, abilità più che mai utili ai ragazzi nel mondo del lavoro odierno. I progetti trasversali sono circa 15 ha aggiunto Collini. Per attuare il il piano sarà opportuno mettere insieme diverse risorse, che saranno poi discusse durante il consiglio dell’amministrazione e che si cercherà di sostenere in ogni modo.

Potrebbe interessarti:  La Senatrice Malpezzi e la revisione del reclutamento docenti secondo il nuovo esecutivo

Università di Trento: tutte le novità sulla scuola dell’innovazione

Uno dei nuovi corsi di laurea previsti dall’Università di Trento è quello in Scienze dei Dati. Un progetto che andrà a creare sinergia tra i vari dipartimenti dell’ateneo. Il corso di laurea avrà inizialmente 65 posti disponibili e sarà effettuato interamente in lingua inglese. Il corso verterà sullo studio delle digitalizzazioni e delle informazioni dei dati, ovvero: i Big Data. Un insieme di discipline in una sola! Il professionista che uscirà da tale corso, riuscirà a padroneggiare una materia per molti complessa, ma sicuramente utile e sempre più attuale in una società tecnologica e mediatica come la nostra.
Fonte: Corriere Trentino