NoiPa, pagamento supplenti brevi e saltuari: cosa succede dopo l'autorizzazione della scuola?

Il portale della Pubblica Amministrazione, NoiPa, ha provveduto ad emettere un comunicato sulla propria pagina ufficiale Facebook, all’interno del quale vengono riassunti i passaggi da effettuare per arrivare al pagamento degli emolumenti mensili spettanti ai docenti che svolgono il loro servizio in qualità di supplenti ‘brevi e saltuari’.

NoiPa ultime notizie: pagamento supplenti brevi e saltuari ‘Cosa succede dopo l’autorizzazione della scuola?’

Nel comunicato, intitolato ‘Cosa succede dopo l’autorizzazione della scuola?’, si sottolinea come dopo tale autorizzazione (contratto nello stato “autorizzato scuola”) si debbano effettuare i seguenti passaggi per giungere all’effettivo pagamento di quanto dovuto al docente:
1) Il sistema Spese della Ragioneria Generale dello Stato effettua il controllo di capienza dei fondi nei capitoli di spesa gestiti dal MIUR. Se c’è disponibilità finanziaria, l’esito del controllo è positivo e il contratto passa nello stato “autorizzato pagamento”
2) NoiPA elabora il cedolino e liquida le competenze stipendiali autorizzate dalla Scuola sulla prima rata utile. A questo punto il contratto passa nello stato “liquidato”, indicando con ciò l’effettivo pagamento delle somme dovute.
NoiPa rammenta che ciascun utente può verificare in qualsiasi momento in quale stato del processo si trovi il proprio contratto presso la segreteria scolastica dell’Istituto dove viene effettuato il servizio, tramite il sistema “Monitoraggio Scuola” predisposto da NoiPA.
La precisazione nasce, evidentemente, dalle numerose polemiche relative agli ormai cronici ritardi nel pagamento degli stipendi a cui, purtroppo, stiamo assistendo da tempo: ciò che fa ancora più rabbia, oltre alle difficoltà economiche a cui devono far fronte diversi insegnanti, è vedere come Miur e Mef continuino a scaricarsi le responsabilità di tali inadempimenti. Sono mesi e mesi che ci troviamo di fronte a questa situazione e, non solo non si trova una soluzione quanto mai urgente, ma non si riesce a capire chi si deve assumere la responsabilità di quanto sta accadendo.

Potrebbe interessarti:  Cedolino NoiPA stipendio novembre 2018 e pagamenti