Sei esperto di progetti PON?

E’ di questi giorni la notizia di un PON Scuole dedicato all’edilizia ma mancano i professionisti. Una nostra lettrice ci invia un suo interessante articolo sui finanziamenti europei legati alla scuola.

Il comunicato stampa

E’ notizia di pochi giorni fa che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in riscontro ai numerosi quesiti pervenuti dalle Istituzioni Scolastiche con riferimento al reclutamento del personale “esperto” per lo svolgimento di attività di formazione, ha finalmente fornito chiarimenti e delucidazioni agli uffici scolastici regionali a riguardo del Programma Operativo Nazionale (POV) “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014 – 2020 – Attività di formazione – Iter di reclutamento del personale “esperto”. I chiarimenti riguardano l’iter da seguire per il conferimento degli incarichi, con riferimento agli aspetti di natura fiscale, previdenziale ed assistenziale in base alla normativa vigente.

PON “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento”

L’Istituzione Scolastica che intenda conferire incarichi per lo svolgimento di attività di formazione finanziate dal FSE nell’ambito del PON deve espletare procedure di individuazione e/o reclutamento del personale conformi ai principi di trasparenza, pubblicità, parità di trattamento, buon andamento, economicità, efficacia e tempestività dell’azione amministrativa.

telegram-scuolainforma-336x280

In particolare, la selezione deve avvenire con le seguenti modalità:

  1. Verifica preliminare volta a verificare se siano presenti o disponibili nel proprio corpo docente le risorse professionali di cui si ha necessità: ciò potrà avvenire mediante un apposito avviso interno, da pubblicare sul proprio sito web, contenente criteri specifici e predeterminati di selezione.
  2. Reperimento di personale esperto presso altre Istituzioni Scolastiche o mediante contratti di lavoro autonomo.
  3. Ricorso a collaborazioni plurime: in questo caso l’Istituzione Scolastica richiedente potrà pubblicare sul proprio sito web un avviso rivolto al personale di altre Istituzioni Scolastiche al fine di rendere nota l’intenzione di far ricorso ad un docente in servizio presso tali Istituzioni.
  4. Affidamento di contratti di lavoro autonomo. Stipulato ai sensi dell’art. 7, comma 6 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165.
Potrebbe interessarti:  Scuola, docente sospesa a Palermo: ecco le parole di Luigi Di Maio, con una frecciata

A tali procedure possono partecipare professionisti autonomi, dipendenti di altre Pubbliche Amministrazioni, docenti appartenenti ad altre Istituzioni Scolastiche, nonché docenti appartenenti all’Istituzione Scolastica richiedente, in possesso delle competenze richieste per lo specifico contenuto del percorso previsto. All’esito dell’espletamento di tale procedura, l’Istituzione Scolastica stipulerà con l’esperto individuato un contratto di prestazione d’opera ex art. 2222 e ss. del codice civile.

Comunicato di Lucia Russo