Finanziamenti alle scuole, FLC CGIL:
Finanziamenti alle scuole, FLC CGIL: "Questo ritardo è inaccettabile!"

L’aumento degli stipendi della PA ha visto un botta e risposta continuo di informazioni, fra cifre al ribasso e al rialzo. Questa mattina, ANSA, contraddicendo quanto detto fino a ieri, informa che la cifra stanziata per il prossimo rinnovo contrattuale nella prossima legge di Bilancio sarà di 1 miliardo e 650 milioni. Questo importo non solo dovrebbe coprire i promessi 85 euro, ma potrebbe anche essere in più.

Rinnovo contratto e aumento degli stipendi nella PA

Lo stanziamento riferito da ANSA per l’aumento degli stipendi nella Pubblica Amministrazione, comporta un aumento di 450 milioni in più rispetto alla cifra circolata precedentemente, che era di 1,2 miliardi. Questa cifra maggiorata servirà a garantire il famoso bonus da 80 euro? Ancora non è possibile dirlo. I soldi potrebbero essere destinati a qualunque cosa, assunzioni nella scuola comprese. Secondo il Def, “dopo aver segnato tassi di crescita negativi dal 2011, i redditi di lavoro dipendente della P.a cresceranno su base nominale di circa l’1,7 per cento nel 2017 per effetto dei rinnovi contrattuali comprensivi della quota di arretrati”. Il rinnovo dovrebbe partire dal 2016. Poi, aggiunge anche che “nel 2018 la spesa per i redditi di lavoro dipendente tornerebbe a contrarsi dello 0,2 per cento, per poi riprendere a crescere nel 2019-2020, ma ad un ritmo contenuto”.

Potrebbe interessarti:

Scuola, permessi retribuiti, brevi e per diritto allo studio: la guida ARAN

Fedeli: ‘il primo obiettivo che mi sono data l’ho realizzato’