ATA
ATA

ATA
RESTA INFORMATO GRATUITAMENTE SUL MONDO DELLA SCUOLA, METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO qui E ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK, CLICCANDO qui
 
Parte oggi l’aggiornamento della terza fascia delle graduatorie di istituto del personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA), che sarà utilizzata dalle scuole per l’assunzione dei supplenti in sostituzione del personale assente nel triennio scolastico 2017/18, 2018/19 e 2019/20.
Nella tarda serata di ieri, sono stati resi disponibili i modelli D1, D2 e D4 rispettivamente necessari per il primo inserimento, l’aggiornamento/conferma e il depennamento dalle graduatorie provinciali. In pratica, chi presenta per la prima volta la domanda dovrà compilare il modello D1; chi era già in graduatoria di terza fascia nel triennio precedente utilizzerà il D2 per aggiornare i propri titoli di studio e/o di servizio ovvero per confermare semplicemente la propria candidatura; il modello D4 di depennamento, infine, dovrà essere presentato (in aggiunta ad uno dei modelli precedenti) da chi risulta inserito nelle graduatorie permanenti o ad esaurimento provinciali e desidera presentare domanda di inclusione in terza fascia in una provincia diversa.
È bene ricordare che le nuove graduatorie sostituiscono in toto le precedenti. Ragion per cui risulta indispensabile aggiornare e/o confermare la propria candidatura anche in caso di precedente inserimento. In caso contrario si sarà esclusi dalle graduatorie per il triennio a venire.
7 le figure professionali per le quali si può concorrere: assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere, addetto alle aziende agrarie e collaboratore scolastico.
È sufficiente essere in possesso di un (qualsiasi) diploma di maturità ed avere un’età compresa tra i 18 anni e i 66 anni e 7 mesi per presentare domanda in almeno uno dei profili.
La graduatoria viene stilata per titoli e servizio con l’attribuzione del relativo punteggio in base alla specificità del titolo e alla durata del servizio.
Oltre al diploma di maturità, consentono di acquisire punteggio la laurea, la qualifica professionale, le certificazioni informatiche, l’idoneità in concorsi pubblici per esami ed il servizio prestato alle dipendenze di una pubblica amministrazione con particolare riguardo per il servizio già prestato nello stesso ruolo per il quale si concorre che, insieme alla votazione conseguita alla maturità garantiscono l’acquisizione di un punteggio più consistente. Diverso discorso per le idoneità nei pubblici concorsi e per le certificazioni informatiche relativamente alle quali si valuta un solo titolo con un punteggio dimezzato per alcuni profili professionali.
C’è tempo fino al 30 ottobre per presentare (personalmente o a mezzo raccomandata a/r) la domanda di inserimento presso l’istituto scolastico prescelto. Nel mese di novembre, poi, sarà possibile, accedendo al portale istanzeonline, selezionare ulteriori istituti (fino ad un massimo di 30), della medesima provincia di tale scuola “capofila”, nei quali essere inclusi in graduatoria.
UNICOBAS CIB SCUOLA&UNIVERSITA’ Enna
Il consulente responsabile provinciale
Dott. Alessandro D’Alio
RESTA INFORMATO GRATUITAMENTE SUL MONDO DELLA SCUOLA, METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO qui E ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK, CLICCANDO qui

Potrebbe interessarti:  Personale ATA: il part-time è compatibile con lo straordinario?
Articolo precedenteLa retribuzione spettante per le supplenze, le funzioni strumentali e incarichi ATA
Articolo successivoConvocazioni: in alcuni istituti (del nord) procedono a rilento
Marco Monzù Rossello nasce a Nicosia. Dopo la maturità classica si trasferisce prima a Catania e poi a Palermo dove consegue il diploma di laurea ISEF. Poco dopo, presso l’Università cattolica” Sacro Cuore” di Milano, consegue l’abilitazione all'insegnamento (SISS) nelle classi di concorso A029/A030. Successivamente, presso l’università degli studi di Roma “Tor Vergata”, ha conseguito la laurea magistrale. Presso l’università “Ca Foscari di Venezia ha acquisito la specializzazione per l’insegnamento del sostegno (SISS/SOS) classe di concorso AD00. Appassionato sin da subito al mondo della disabilità, tutt’oggi lavora in questo settore. Ex giocatore di pallavolo professionista, ha militato per 10 anni nella categoria serie B. Numerosi i corsi di formazione a cui ha partecipato, come pure i brevetti e gli attestati conseguiti. Attualmente svolge oltre alla professione di docente, anche quello di Segretario Regionale e Membro Nazionale del sindacato UNICOBAS SCUOLA E UNIVERSITA'.