Transitorio abilitati ultime notizie

Le ultime notizie sul transitorio sono molto spesso il frutto di scambi di informazioni in rete tra i docenti che riescono a contattare il Miur. Molti di loro sono riusciti a sviluppare un contatto diretto con il dicastero di Viale Trastevere per conoscere la tabella di marcia che condurrà all’emanazione del bando di concorso per gli abilitati. La scorsa settimana l’ispettore del Miur Max Bruschi, all’interno di un articolo descrittivo sulle tempistiche del Fit, aveva espresso una sua convinzione. “Da un lato occorre evitare la solita maledetta fretta data dai ritardi…. sarebbe buona anzi buonissima cosa dare comunicazioni ufficiali sulle tempistiche in maniera tale da azzerare l’ansia di attesa e consentire a ciascuno di programmare i propri tempi di vita”.

Tempistica del transitorio

Fino ad oggi non c’è nulla faccia ritenere che non vengano rispettati i tempi per l’avvio del piano transitorio. E ciò, in special modo, in relazione all’articolo 17 del decreto legislativo 59/2017 circa il colloquio orale senza sbarramento, formazione delle GRMA (Graduatorie Regionali di Merito Abilitati) e relativo anno di prova. L’emanazione del bando di concorso è prevista entro il prossimo febbraio 2018. I 120 giorni previsti dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delega sono già scaduti. Tuttavia, memori di quanto successo per l’ultimo concorso docenti 2016, un leggero ritardo è più che plausibile.

Idonei e classi di concorso in esubero

Al momento è da escludere la pubblicazione delle graduatorie di merito complete, tenendo presente che è stato scelto di comporre gli elenchi graduati. Non va trascurato il fatto che esistono alcune anomalie all’interno di questi elenchi che si sta cercando di risolvere. Negli ambienti in seno al MIUR viene garantito che l’idoneità al concorso 2016 sarà riconosciuta in termini di punteggio, così come per il TFA. Riguardo un problema più volte segnalato relativamente alle classi di concorso in esubero, anche se al momento non c’è ancora nulla di sicuro, l’ipotesi più accreditata sembra essere quella dell’assunzione degli abilitati sul sostegno o sulle classi affini.