Scuola, certificazione delle competenze I ciclo: decreto e moduli nazionali

La certificazione delle competenze nella scuola del primo ciclo, come previsto dal D.lgs. n. 62/2017 e dal DM 741/2017, avviene al termine della quinta classe della scuola primaria e al termine della terza di quella secondaria di I grado. A tal proposito, il Miur ha adottato 2 modelli unici a livello nazionale, allegati al decreto 742 di ottobre 2017.

Il decreto sulla certificazione delle competenze nella scuola del I ciclo

Il decreto 742 del Miur relativo alla certificazione delle competenze nella scuola del I ciclo, si suddivide in 6 articoli: finalità, tempistiche e modalità, modello scuola primaria, modello scuola secondaria, regioni a statuto speciale e norme finali. “La certificazione descrive il progressivo sviluppo dei livelli delle competenze chiave e delle competenze di cittadinanza, a cui l’intero processo di insegnamento-apprendimento è mirato, anche sostenendo e orientando le alunne e gli alunni verso la scuola del secondo ciclo di istruzione… descrive i risultati del processo formativo al termine della scuola primaria e secondaria di primo grado, secondo una valutazione complessiva in ordine alla capacità di utilizzare i saperi acquisiti per affrontare compiti e problemi, complessi e nuovi, reali o simulati.” Il documento, redatto durante lo scrutinio finale dai docenti di classe per la scuola primaria e dal consiglio di classe per la scuola secondaria di primo grado, è consegnato alla famiglia dell’alunna e dell’alunno e, in copia, all’istituzione scolastica o formativa del ciclo successivo. È stato adottato il modello nazionale di certificazione delle competenze al termine della scuola primaria (allegato A) e il modello nazionale di certificazione delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione (allegato B).

Visualizza o scarica  il decreto 742 e i modelli A e B

Potrebbe interessarti anche: