Future is Now: la consegna del premio a Roma, comunicato stampa
Future is Now: la consegna del premio a Roma, comunicato stampa

Il premio Future is Now è stato consegnato a Roma ai ragazzi del liceo artistico Bruno Munari di Vittorio Veneto. Un riconoscimento importante, avvenuto durante la quarta edizione del Video Festival Vivere da sportivi. Protagonisti del contest studenti provenienti da tutta la penisola italiana. Una giornata all’insegna delle cultura e dell’educazione, in cui sono stati presentati vari progetti da parte dei giovanissimi, come filmati, spot ed elaborati multimediali. Un evento in cui i ragazzi vengono coinvolti in progetti socialmente utili e vengono formati eticamente su temi delicati quali il bullismo e il cyberbullismo. Qui di seguito vi lasciamo al comunicato stampa gentilmente concessoci, in cui potrete trovare tutte le informazioni del contest svoltosi recentemente.
“Si è svolta ieri a Roma  al Centro Alti Studi per la Difesa (CASD) la cerimonia di inaugurazione del Video Festival Vivere da sportivi giunto alla quarta edizione con la premiazione del video vincitore del Premio Future Is Now. Protagonisti del contest ragazzi provenienti da tutta Italia, che si sono confrontati con video, spot ed elaborati multimediali, secondo la formula del progetto che vuole sviluppare la funzione educativa dello sport come palestra di vita, per abbattere tutte le barriere e stimolare i giovani ad adottare comportamenti etici e corretti, in pieno spirito olimpico. Il premio Future Is Now -Vivere da Sportivi Video contest 2017 categoria Bullismo e cyberbullismo è stato consegnato  agli studenti del Liceo Artistico Bruno Munari di Vittorio Veneto (TV) , per il Presidente Nazionale Di Vincenzo è la dimostrazione non solo di come l’associazionismo possa coinvolgere attiivamente gli studenti in progetti socialmente utili sensibilizzandoli sui temi del bullismo e del cyberbullimo, ma anche di come in tal modo è possibile realizzare dei prodotti multimediali di valore, molto spesso infatti le campagne del Miur sul tema del bullismo e del cyberbullismo non coinvolgono attivamente gli studenti nonostante gli elevati costi di realizzazione.” Così’ conclude la nota del Presidente Nazionale Finas Di Vincenzo