Valeria Fedeli: Alternanza non è apprendistato

Il Ministro Valeria Fedeli, accusato di aver abbandonato un convegno a Benevento, si difende e contrattacca alle critiche degli studenti. “Voglio venirci io nelle vostre scuole a parlare con i dirigenti e i vostri docenti. Alternanza non è apprendistato”. In questo video, realizzato da CANALE 696 OttoChannel, Valeria Fedeli spiega le sue ragioni e il motivo dell’abbandono del convegno.

Un ministro in difficoltà

Quel che è successo a Benevento è completamente diverso. La ministra non ha abbandonato il convegno per parlare con gli studenti. La ministra è stata messa in difficoltà dalle domande fatte dai suoi interlocutori ed è stata costretta ad uscire perché incapace di dare risposte attinenti ed esaustive alle domande poste dai partecipanti. All’esterno, ha trovato studenti che volevano legittimamente protestare in particolare sull’alternanza scuola lavoro, ma anche altro, dando così vita alla sceneggiata dell’incontro voluto.

Gli studenti esigono correttivi

Solo la tenacia dei ragazzi è riuscita a superare il fitto ed impenetrabile cordone di sicurezza imposto dal servizio d’ordine che per dimensioni sembrava quello messo in atto per fronteggiare l’avanzata dei Black Block. Gli studenti sono riusciti a raggiungerla solo dopo molti sforzi e finalmente le hanno potuto dire cosa stava producendo realmente l’alternanza scuola lavoro. La distruzione dei metodi didattici così come erano stati concepiti con l’eliminazione dei laboratori.

Giornali e tv non hanno voluto dare il giusto risalto a quanto accaduto a Benevento. Le contestazioni alla Fedeli dimostrano che il ministro si è rapportato con istituzioni decise a denunciare l’ abbandono totale in cui versa l’istruzione al sud e la desertificazione in atto, nonché con un folto gruppo di studenti pronto a far valere le proprie ragioni e i propri diritti.

Rimani sempre aggiornato con le nostre notizie andando su questa pagina

https://www.facebook.com/scuolainforma/

oppure seguici anche su Telegram semplicemente collegandoti al seguente link

https://t.me/scuolainforma