Concorso scuola e 24 CFU, ultime notizie: nota Miur di chiarimento
Concorso scuola e 24 CFU, ultime notizie: nota Miur di chiarimento

Il Miur ha emanato una nota di chiarimento sui 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche necessari per accedere al concorso scuola 2018 per non abilitati nella scuola secondaria. A causa della confusione degli ultimi periodi, si è reso necessario chiarire alcuni aspetti per tutelare i docenti interessati.

Nota Miur del 25 ottobre sui 24 CFU per il concorso scuola

La nota emanata dal Miur sui 24 CFU per il concorso scuola evidenzia che ai sensi della normativa per la partecipazione ai relativi concorsi il candidato dovrà produrre una certificazione attestante il raggiungimento dei 24 CFU; detta certificazione dovrà essere rilasciata esclusivamente dall’Istituzione presso la quale gli stessi sono stati acquisiti. Nel caso di competenze acquisite nel corso del curriculum precedente dello studente, la suddetta certificazione dovrà comunque essere presentata in un unico documento che verrà rilasciato dall’Istituzione che per ultima in ordine di tempo ha erogato le attività formative richieste. Si evidenzia che tale certificazione “unica” prescinde dalla stipula di eventuali convenzioni tra i vari Atenei. Essa dovrà sempre e comunque essere emessa dall’Ateneo presso cui sono stati acquisiti gli ultimi CFU.

I costi dei 24 CFU

Che dire dei costi? Per quanto riguarda i costi del certificato finale si rinvia ai limiti di costo espressamente individuati all’art. 4 commi 1 e 2 del D.M. 616/2017. Detti limiti sono da considerarsi assolutamente insuperabili. Per ulteriori dettagli, visualizza la nota nel link in calce all’articolo.

Concorso scuola 2018 e FIT: come acquisire i CFU/CFA, la scheda

Nella nota vi sono chiarimenti anche in merito a crediti conseguiti in precedenza, dottorato, semestre aggiuntivo e percorsi a numero chiuso.

Scarica o visualizza la nota Miur protoc. 29999

Se vuoi tenerti informato su altre tematiche inerenti la Scuola e la Pubblica Amministrazione segui le nostre pagine tematiche: