Sblocco contratto scuola ultime notizie: sindacati convocati all'Aran per giovedì 9 novembre

Parte ufficialmente la trattativa Governo-sindacati per il rinnovo del contratto dei dipendenti pubblici. La Flc-Cgil ha pubblicato sul proprio sito Internet una nota che riportiamo testualmente:
Giovedì 9 novembre 2017, alle ore 15.00, le organizzazioni sindacali sono state convocate all’ARAN per l’avvio delle trattative per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) relativo al triennio 2016-2018.
Finalmente è arrivata l’attesa convocazione per aprire il confronto negoziale sul rinnovo dei contratti pubblici, che avevamo anticipato dopo l’emanazione dell’atto di indirizzo, e poter dare risposte concrete ai legittimi bisogni dei lavoratori della Conoscenza dopo ben 9 anni di blocco.’

Contratto scuola ultime notizie: sindacati convocati all’Aran per giovedì 9 novembre

Come riportato dal quotidiano ‘Italia Oggi’, ci sono 300 milioni per recuperare il mancato rinnovo del contratto di lavoro nel 2016, 900 milioni per il 2017 e 2,850 miliardi per il 2018. Queste risorse andranno divise tra i dipendenti delle amministrazioni statali come precisa la legge di Bilancio 2018 (per le altre amministrazioni locali le risorse saranno a carico dei rispettivi bilanci), dei quali, circa un milione, lavora nella scuola: i docenti sono oltre 700 mila, i rimanenti fanno parte del personale Ata (amministrativi, tecnici e ausiliari): tradotto in cifre, 89 euro lordi in più al mese a testa. Gli stanziamenti sono stati previsti dal governo e sono indicati nell’articolo 58 del disegno di legge di Bilancio presentato dal governo al Senato il 29 ottobre scorso.
L’articolo 18 della Legge di Bilancio prevede poi un ulteriore stanziamento per salvaguardare tutti coloro che percepivano gli 80 euro del Bonus Renzi: una misura per evitare la beffa della cancellazione del Bonus, sostituito dall’incremento stipendiale.