Come scegliere le scuole per la Messa a Disposizione (MaD)?
Come scegliere le scuole per la Messa a Disposizione (MaD)?

L’Istituto d’Istruzione Superiore A. Della Lucia del comune di Feltre, in provincia di Belluno, ha pubblicato un avviso, in data 08 novembre 2017; nel presente avviso è richiesto l’invio della MAD per docenti della classe di concorso A-26 (Matematica) per assenze prolungate nell’anno scolastico in corso.

Gae e graduatorie d’istituto esaurite

La pubblicazione di questo avviso è dovuta alla mancanza di disponibilità di docenti di Matematica nelle graduatorie ad esaurimento della provincia di Belluno e nelle graduatorie d’istituto della scuola in questione e di quelle degli istituti viciniori. Per questo motivo, come già accaduto in altre strutture scolastiche d’Italia, i Dirigenti Scolastici si stanno affidando alle MAD.

Selezione e requisiti di ammissione

Come presente nell’avviso pubblicato dall’istituto A. Della Lucia “è indetta una selezione, riservata al personale docente in possesso del Titolo di accesso alla classe di concorso A026 “Matematica” Prerequisito per accedere al bando è il possesso di laurea prevista dal Decreto Ministeriale del 1 giugno 2017 n. 374”. Secondo l’articolo 2 del suddetto avviso “gli interessati in possesso dei titoli culturali di cui all’art.1 del presente bando e di esperienze documentate possono presentare domanda di partecipazione alla selezione”.

Graduatoria successiva

Ricevute le messa a disposizione da parte dei docenti interessati, quindi, verrà stilata una graduatoria interna. Il Dirigente scolastico, successivamente, renderà pubblica la graduatoria stilata, sulla base dei titoli e del curriculum vitae di ogni candidato.

Nessuna chiarezza sul criterio di composizione della graduatoria

In riferimento a ciò, non è stata esplicitata la procedura di valutazione dei titoli e dei curriculum vitae dei docenti. Infatti, alcuni Dirigenti Scolastici hanno mosso una richiesta al Ministro Fedeli: è stato chiesto di istituire degli albi da cui attingere i docenti per le supplenze che avverrebbero per chiamata diretta. La richiesta avanzata dai DS è dovuta alla situazione critica verificatasi quest’anno, in cui molte graduatorie sono state pubblicate ad anno scolastico già in corso.