Stipendi NoiPa: cedolini da oggi e interrogazione parlamentare sui ritardi

Mentre NoiPA ha cominciato ad inserire i cedolini già dalla serata di venerdì 17 novembre, monta la protesta di moltissimi docenti precari che attendono ancora le mensilità arretrate di settembre e di ottobre. Le prime conferme arrivano da alcuni colleghi che testimoniano di aver già visto a sistema i cedolini del mese di novembre. Nella giornata di oggi sabato 18 ottobre si conta di completare gli inserimenti a sistema a beneficio di tutto il personale precario che svolge il servizio a tempo determinato. L’onorevole Ginefra (PD) intanto ha preparato una interrogazione parlamentare al ministro Fedeli per gli intollerabili ritardi con i quali vengono erogati gli stipendi del personale precario.

L’interrogazione Parlamentare

Riportiamo di seguito il testo del comunicato dell’onorevole Ginefra che è già apparso su alcuni gruppi Facebook. “Sono intollerabili ritardi nel pagamento delle supplenze brevi e saltuarie, come purtroppo sta accadendo. Per questo ho inviato una interrogazione al ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli chiedendo di garantirne la puntualità. Ad oggi non sono stati ancora erogati gli stipendi di settembre e ottobre di tantissimi docenti precari titolari di contratto a tempo determinato”. E’ quanto rende noto Dario Ginefra, deputato del Pd, il quale spiega che “ i compensi del personale della scuola vengono liquidati attualmente attraverso il portale NoiPA (il sistema informativo realizzato dal Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi del Ministero dell’economia e delle finanze, per il trattamento economico del personale centrale e periferico della pubblica amministrazione). Ritardi amministrativi hanno ormai raggiunto una frequenza notevole, causando conseguenze pesanti sul personale interessato. Sono certo che il ministro interverrà tempestivamente”.

Emissioni

Nel frattempo NoiPA fa sapere che l’esigibilità degli stipendi sarà disponibile già da giovedì 23 novembre. Le operazioni di accredito andranno avanti nel corso dell’intera giornata e le somme dovrebbero essere effettivamente disponibili sui conti correnti a partire da lunedì 27 novembre. La calendarizzazione dell’interrogazione al Ministro Fedeli è prevista per martedì 21 novembre.