Corsi CLIL 2017/18, nota Miur e decreto
Corsi CLIL 2017/18, nota Miur e decreto

Il Miur con la nota 49851 del 21 novembre 2017 ha fornito indicazioni per l’attivazione dei corsi linguistici e metodologici del CLIL per il 2017/2018. Il termine CLIL è l’acronimo di Content and Language Integrated Learning. Si tratta di una metodologia che prevede l’insegnamento di contenuti  in lingua straniera. Ciò favorisce sia l’acquisizione di contenuti disciplinari sia l’apprendimento della lingua straniera. “Alla nota è allegato il Decreto direttoriale 1225/17 con il quale si ripartisce tra le Regioni il finanziamento complessivo di €1.500.000,00 e si definiscono le regole per l’organizzazione dei corsi.

Corsi CLIL 2017/18

  • 76 corsi metodologici (CLIL) destinati a docenti di discipline non linguistiche in possesso di competenze in lingua straniera di livello almeno B2. È prevista la partecipazione di massimo 2.660 docenti.

  • 64 corsi linguistici destinati a docenti di discipline non linguistiche, in possesso di competenze in lingua straniera di livello almeno B1, per il raggiungimento del livello B2/C1. È prevista la partecipazione di massimo 1.920 docenti.

Nella nota sono specificate le caratteristiche dei corsi, i criteri generali per l’individuazione delle scuole polo regionali e quelli per la selezione degli enti erogatori della formazione, dei docenti da avviare alla formazione e le scadenze per i vari adempimenti. L’inizio dei corsi è previsto per il 15 febbraio 2018.

Loading...
  1. Nota Miur 49851 del 21 novembre 2017
  2. Decreto direttoriale 1225/17

(Fonte: FLC CGIL)

Loading...

Rinnovo contratto PA: aumenti e arretrati ‘da fame’, i calcoli