Natale a scuola: il Veneto promuove il presepe e scoppia il caso
Natale a scuola: il Veneto promuove il presepe e scoppia il caso

Nella scuola sempre più multietnica e multireligiosa, docenti e dirigenti si ritrovano costantemente durante l’anno scolastico a dover fronteggiare il dubbio amletico: Festività religiose sì o no? È giusto il Natale a scuola?

Il caso

È apparsa ieri su diversi quotidiani la notizia della mozione approvata pochi giorni fa dal Consiglio regionale del Veneto. L’argomento riguarda la realizzazione del presepe nelle scuole e gli addobbi di natale.
La mozione presentata dal gruppo di centro destra ha come scopo quello di “sensibilizzare tutti i dirigenti delle scuole del Veneto, affinché venga realizzato ed esposto il presepe”. A tal fine verrà stanziato un fondo per finanziare questi progetti.
Andrea Bassi, promotore dell’iniziativa, ha commentato che “il presepe non è un simbolo esclusivamente religioso: fa parte della nostra storia, entra nella storia dell’arte come in quella della pietà popolare, sintetizza i nostri valori e rappresenta la famiglia, la concordia, la maternità”. (Il Giornale)
Movimento 5 stelle e Pd si sono astenuti dal voto in quanto gli emendamenti da loro richiesti a modifica della mozione non sono stati approvati. Queste le parole di Elisa Pirro, Movimento 5 stelle: “Purtroppo la maggioranza non ha ritenuto opportune queste modifiche, volevamo solo dare un accento di maggiore inclusione culturale”. (La stampa Torino)

La realtà del Natale nelle scuole

Mentre in politica si propongono mozioni e si discute, ogni giorno nelle scuole docenti e dirigenti si trovano a dover prendere decisioni concrete. C’è chi difende simboli e progetti legati alle festività inserendoli nelle attività didattiche. Alcuni docenti preferiscono invece sostituire i canti natalizi con le letture di Gianni Rodari, e cambiare la festa religione in festa dell’inverno promuovendo attività e progetti multiculturali.
Ma il dibattito e a volte i motivi di scontro permangono. Cosa rende la scuola laica? Albero e presepe rappresentano veramente un simbolo della cultura italiana? È giusto eliminarli dalle scuole? Sarebbe più corretto aggiungere i simboli di altre culture? Voi cosa ne pensate?