TAR Napoli, attribuzione ore di sostegno negate agli alunni diversamente abili

Il Tar Napoli accoglie un ricorso contro la negazione dell’assegnazione di ore di sostegno agli alunni diversamente abili presentato dalla Studio Legale Santonicola. Pubblichiamo di seguito la notizia dell’accoglimento da parte del Tar Napoli.

NUOVA VITTORIA NATALIZIA DELLO STUDIO SANTONICOLA!  SENTENZA OTTENUTA IN POCO PIU’ DI UN MESE DAL DEPOSITO DEL RICORSO!

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, Napoli (Sez. IV), con sentenza N. 06006/2017 REG.PROV.COLL., a seguito di ricorso patrocinato dallo studio Santonicola, ha accertato il diritto del minore a fruire dell’insegnante di sostegno secondo le sue esigenze ed in relazione al suo handicap.

Con il giudizio si lamentava che l’Istituto scolastico intimato non avesse attribuito al minore (già riconosciuto portatore di handicap con connotazione di gravità, ai sensi della L. 104\1992, come da certificati allegati al ricorso) un numero di ore di sostegno scolastico adeguato alla sua disabilità e, segnatamente, solo 6 ore a fronte di un orario di frequenza di 30 ore settimanali.

L’Organo Giudicante:

“Ritenuta la giurisdizione di questo Tribunale amministrativo, sulla base del consolidato orientamento espresso, fra l’altro, nella Sent. n. 1330/2015 le cui considerazioni in merito si intendono integralmente richiamate in questa sede………………………………..

Ritenuto che, concordemente con il costante orientamento della sezione, l’amministrazione scolastica è tenuta ad adottare tempestivamente il P.E.I., nel quale deve attribuire al disabile il numero di ore di sostegno adeguato al fine di garantire, con pienezza, il suo diritto allo studio, e quindi a provvedere in conformità mediante l’attribuzione delle ore di sostegno nella misura così individuata;

Ritenuto, pertanto, di accogliere il ricorso, nel senso di ordinare all’amministrazione intimata di redigere in questi sensi il PEI (o documento analogo di pari funzione) per l’anno scolastico in corso, entro quindici giorni dalla notificazione ad istanza di parte o dalla comunicazione in via amministrativa della presente decisione e darvi esecuzione immediatamente, attribuendo all’alunno disabile un insegnante per il numero delle ore di sostegno scolastico ivi quantificate o comunque ritenute necessarie in relazione alla patologia.

Ha dichiarato l’illegittimità dei provvedimenti impugnati…………

Condannando l’Amministrazione scolastica competente alla tempestiva redazione del PEI (o documento analogo di pari funzione) per l’anno scolastico in corso ed alla sua esecuzione in favore della disabile indicata in epigrafe, e alla conseguente attribuzione, all’alunno disabile, di un insegnante per il numero di ore di sostegno scolastico ivi quantificate o comunque ritenute necessarie in relazione alla patologia.

Qualora l’Amministrazione scolastica non ottemperi, entro quindici giorni dalla comunicazione o dalla notificazione della presente sentenza, ha previsto la nomina di un Commissario ad acta (il Dirigente Generale per le Risorse Umane e Finanziarie del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) con facoltà di delega ad altro dirigente dell’Ufficio e di avvalersi di ausiliari in possesso delle necessarie competenze per la redazione del PEI, che, previa verifica di tutti i presupposti indicati, provvederà ai sensi e nei termini di cui in motivazione al compimento degli atti necessari all’esecuzione della presente sentenza.

Condannando, infine, le Amministrazioni resistenti, in solido, al pagamento delle spese processuali, liquidate in complessivi euro 1500,00 (millecinquecento/00), oltre alla rifusione dell’importo del contributo unificato, se versato, ed agli altri accessori dovuti per legge”.

Di seguito alleghiamo il dispositivo integrale del Tar Napoli.

VITTORIA SOSTEGNO