Quando si bocciava in 5^ elementare, parola di Piero Angela
Quando si bocciava in 5^ elementare, parola di Piero Angela

Anche per quanto concerne la scuola primaria vi presentiamo le nuove indicazioni sulla prova Invalsi. Ricordiamo che le stesse sono state introdotte attraverso le disposizioni contenute nell’articolo 4 del Decreto Legislativo n. 62/2017.
Al suddetto Decreto è seguita poi la nota ministeriale che illustra alcune novità in merito all’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione. La nota chiarisce in maniera dettagliata le procedure relative alla “Prova Nazionale”. La nota Miur in questione è la n. 1856/2017.
Fatta questa premessa, passiamo ad esaminare tutte le novità che consentiranno lo svolgimento della prova oggetto del presente articolo.

Le principali novità della prova Invalsi per la scuola Primaria

  • I test Invalsi saranno somministrati solo nelle II classi e nelle V classi della scuola primaria. La prova riguarderà le discipline di Italiano, Matematica e Inglese, coerentemente con le Indicazioni Nazionali per il curricolo;
  • La verifica di Inglese – Una delle maggiori novità è rappresentata dall’inserimento tra le discipline oggetto della prova (nelle classi quinte) di Inglese;
  • Le classi seconde, invece, come negli anni scorsi, svolgeranno solo le prove di Italiano e Matematica;
  • La prova di Inglese sarà volta a valutare le abilità di comprensione e uso della lingua da parte del piccolo studente, in attinenza al “Quadro Comune di Riferimento Europeo” per le lingue.

Alcune importanti precisazioni

Rimarrà invariato il metodo di somministrazione. Infatti, le stesse verranno somministrate agli allievi attraverso i tradizionali fascicoli cartacei.
Per quanto concerne la prova di lettura, questa sarà svolta esclusivamente dalle II classi campione della scuola primaria.
Si precisa inoltre che tutte le attività relative allo svolgimento della prova nazionale sono attività ordinarie di istituto.

Potrebbe interessarti:  Permessi e ferie docenti e ATA 2018/19: differenze tra supplenti e personale di ruolo

Calendario di svolgimento delle prove

Di seguito l’elenco specifico delle date delle prove:

  • Il 3 maggio 2018 si svolgerà la prova d’Inglese (V classe della primaria);
  • Il 9 maggio 2018 si svolgerà la prova di Italiano (II e V classe della primaria) e la prova preliminare di lettura (quest’anno, la prova di lettura sarà svolta solo dalle classi campione della II primaria);
  • L’11 maggio 2018, infine, si somministrerà la prova di Matematica (II e V classe della primaria).

Documentazione di supporto alla somministrazione della prova Invalsi

Entro il 20 aprile 2018, l’Invalsi dovrebbe pubblicare tutto il materiale di supporto allo svolgimento della prova, in particolare:

  • Il manuale per il controllo dei materiali;
  • Il protocollo di somministrazione;
  • Il manuale del somministratore.

Entro la superiore data, le scuole ricevono i fascicoli delle prove da somministrare. Nel caso in cui manchino dei materiali, le scuole effettuano la relativa segnalazione entro una data fissata dall’Invalsi che ancora non ci è nota.
Il protocollo di somministrazione è reso disponibile a partire dal 5 aprile 2018, come indicato nella “Presentazione delle Prove”.

Prova Invalsi per gli alunni con particolari disturbi specifici di apprendimento (DSA)

Gli alunni disabili o con DSA svolgeranno la prova Invalsi avvalendosi delle adeguate misure compensative o dispensative, purché siano presenti all’interno del PEI e del PDP. Per gli alunni disabili, infine, i docenti contitolari della classe potranno predisporre specifici adattamenti della prova o addirittura potranno esonerare l’alunno dallo svolgimento della stessa.