Personale ATA: piano annuale delle attività ed obblighi delle scuole
Personale ATA: piano annuale delle attività ed obblighi delle scuole

Nuove informazioni riguardanti il Personale ATA. Oggi ci occuperemo degli obblighi delle scuole riguardanti il Piano annuale delle attività. Sono molte le domande circa l’obbligazione della pubblicazione online del ‘Piano annuale delle attività del personale ATA’. Come ricorda Orizzonte Scuola in un suo recente articolo, è d’uopo vi sia la trasparenza della Pubblica amministrazione, consistente nella pubblicazione di atti, documenti e dati propri di qualsiasi amministrazione. Finalità di questi obblighi è far sì che sia possibile controllare l’attività amministrativa, l’utilizzo delle risorse pubbliche e il modus operandi da parte delle P.A. nello svolgere i loro obiettivi.

Personale ATA: cosa dice il decreto legislativo n. 33?

Le informazioni contenute nell’introduzione qui sopra, siamo in grado di recepirle grazie ad una fonte vincolante quale il decreto legislativo del 14 Marzo 2013, numero 33, comprese le successive modifiche al documento. La normativa in questione ha messo un po’ di ordine all’attuale status quo, andando a chiarire definitivamente una situazione che, almeno in passato, poteva apparire più confusa ed ingarbugliata. In tal modo è stata fornita una disciplina unitaria della trasparenza amministrativa.

Loading...

La trasparenza amministrativa

Quali sono, di preciso, gli obblighi di pubblicazione per finalità di trasparenza? Essi possono essere ricavati dal precitato decreto trasparenza, riguardanti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni. Secondo la redazione di Orizzonte Scuola, il ‘Piano annuale delle attività del personale ATA‘ rientra tra i doveri da parte della pubblica amministrazione, con tanto di pubblicazione on-line. Viene inoltre ricordato che è assolutamente vietato rendere noti dati personali attestanti le condizioni di salute, da cui possono essere desunte patologie, invalidità, oppure handicap fisici (o psichici) di un determinato individuo.

A quanto ammonteranno gli aumenti?

Come informa sempre Orizzonte Scuola, gli aumenti stipendiali potrebbero arrivare già a partire dal mese di Aprile, mentre per quanto riguarda gli arretrati, Il Sole 24 Ore afferma che essi dovrebbero essere già disponibili nel mese di Marzo 2018. Gli arretrati saranno pagati ‘una tantum’, per una cifra che potrà arrivare anche fino ai 600 euro lordi. Non resta dunque che attendere ancora qualche settimana.
Fonte:
Orizzonte Scuola