Concorso docenti abilitati: Miur proroghi la scadenza per la presentazione della domanda

Presentare la domanda per partecipare al concorso docenti abilitati 2018 sta diventando una vera odissea. Si stanno susseguendo infatti le segnalazioni di malfunzionamento del servizio Istanze on line, utilizzato dal Miur come piattaforma per la presentazione delle istanze da parte di docenti e Ata. A molti docenti sta capitando, dopo aver effettuato l’accesso alla piattaforma Istanze on Line di imbattersi nella pagina di errore come quella in calce al presente articolo. Molti di loro hanno già chiesto all’ufficio tecnico del Miur di prorogare i termini per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso docenti abilitati.

La nota della Gilda

Il numero molto elevato di accessi alla piattaforma Istanze Online – afferma Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda – ha mandato in tilt il sistema informatico, causando un notevole rallentamento delle operazioni. Per consentire a tutti gli aspiranti candidati di espletare la procedura necessaria per partecipare al concorso, chiediamo dunque a viale Trastevere di concedere qualche giorno in più rispetto alla scadenza dei termini fissata per il 22 marzo”. “Ci auguriamo che il Miur potenzi il sistema di inoltro telematico – conclude Di Meglio – così da evitare che gli stessi disguidi, che ormai stanno diventando cronici, si ripetano ad aprile per la presentazione delle domande relative alla mobilità”.

La nota Anief

A parte che il servizio, per definirsi tale, deve essere disponibile in maniera efficiente dal primo all’ultimo giorno in cui è messo a disposizione, e che l’ampio arco di tempo deve consentire a tutti di acquisire le dovute informazioni per compilare correttamente la domanda, il Ministero ha pubblicato le FAQ di spiegazioni (veramente necessarie dati i numerosi passaggi ambigui del bando) solo il 9 marzo, e quindi solo da quella data si è avuto il picco di accesso all’istanza”. Alla luce di tali problematiche, relative al sistema “istanze on line”, Anief chiede ufficialmente al Miur la proroga di una settimana per la consegna delle candidature.

Potrebbe interessarti:  Scuola, aumento stipendi ultime notizie: docenti indignati 'Avete visto che differenza?'