Miur proroga i termini di presentazione delle domande di partecipazione al transitorio

Il Miur ha spostato i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso docenti abilitati. Le numerose segnalazioni di malfunzionamenti segnalate dagli interessati, unitamente alle richieste pressanti di tutti i sindacati, hanno persuaso i responsabili del dicastero di Viale Trastevere a prorogare i termini per la presentazione delle istanze da parte dei docenti interessati. Da rilevare che nonostante le numerose difficoltà di accesso riscontrate da quando sono stati aperti i termini per la presentazione della scelta delle 30 scuole relative al personale ATA, le domande pervenute fino a quel momento sono state circa la metà delle 100.000 in totale attese. Il link al portale del Miur dove appare l’avviso della proroga in questione si trova in corrispondenza di questa riga.

La nuova scadenza del 26 marzo

Avviso proroga del termine finale per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso docenti. Si rende noto che l’originario termine di chiusura (22 marzo ore 23.59) per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso docenti è prorogato alle ore 14 del 26 marzo. Con queste tre righe il Miur rende noto di aver prorogato i termini per la scadenza della volontà di partecipazione alla fase transitoria riservata ai docenti abilitati. Gli interessati potranno prendere visione dell’avviso completo in formato pdf rilasciato dal ministero in corrispondenza di questa riga. All’interno viene descritta la motivazione della proroga.

Potrebbe interessarti:  Docenti precari della terza fascia in assemblea

AVVISO

OGGETTO: Proroga del termine finale per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso docenti di cui all’art.17 comma 2 lettera b decreto legislativo 59/2017.

A causa dell’elevata concentrazione delle domande di partecipazione al concorso in prossimità della scadenza del termine finale, si rende noto che l’originario termine di chiusura delle istanze (22 marzo ore 23.59) è prorogato alle ore 14 del 26 marzo.

Tutto invariato per il possesso dei titoli

Sarà bene precisare che lo spostamento riguarda solamente la domanda mentre, come rilevato peraltro da fonti sindacali, restano fermi i termini previsti dal bando per il possesso dei titoli e dei servizi richiesti (22 marzo 2018). Ciò vale soprattutto per quei docenti che devono dichiarare il possesso dei 180 giorni di servizio posseduti al momento dell’inoltro della domanda. Resta fermo perciò il termine del 22 marzo come scadenza ultima.